AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 17 aprile, quando lascerà il posto al numero 261. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi un po' di SATIRA - Nasciamo nudi, umidicci ed affamati. Poi le cose peggiorano - Chi non s ridere non è una persona seria (P. Caruso) - l'amore è la risposta ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande (W. Allen) - Ci sono persone che si sposano per un colpo di fulmine ed altre che rimangono single per un colpo di genio - Un giorno senza una risata è un giorno sprecato C. Chaplin) - "Il tempo aggiusta ogni cosa" Si sbrigasse non sono mica immortale! (F. Collettini) - Non muoverti, voglio dimenticarti proprio come sei (H. Youngman) - La differenza tra genialità e stupidità è che la genialità ha i suoi limiti (A. Einstein). -

Rubrica: Fumetto

Vanna Vinci

di Giada Gentili

Vanna Vinci

Storie che presentano protagoniste adolescenti, sospese tra la quotidianità di una crescita sentimentale ed esistenziale e aperture oniriche verso un altrove fantastico

Leggi tutto

Romano il legionario

di Giada Gentili

Romano il legionario

Le strisce, tuttavia, sono di notevole fattura, tecnicamente sui livelli americani e Kurt Caesar fu autore di qualità come dimostra il suo ritorno al Vittorioso, con altri eroi, a guerra finita.

Leggi tutto

Geppo. Il Buon Diavolo

(il mio fumetto preferito di quando non ero ancora nata)

di Giada Gentili

Geppo. Il Buon Diavolo

Ma la prima storia che vedrà Geppo protagonista assoluto è "Vita nuova all'inferno" di Giovan Battista Carpi: un Geppo che si avvicina ulteriormente a quello moderno, ma ancora non ben definito, nell’aspetto come nel carattere.

Leggi tutto

RAT-MAN

di Giada Gentili

RAT-MAN

Una misteriosa figura si aggira, senza pace, per i vicoli della città… Fruga tra le ombre della notte, come per trovare un significato alla sua esistenza…

Leggi tutto

Il Commissario Spada

Quasi una storia degli anni '70

di Giada Gentili

Leggi tutto

Bella e Bronco

di Giada Gentili

Bella e Bronco

Primo esperimento della Bonelli di proporre come co-protagonista una figura femminile: Bella, tra l’altro donna emancipata e disinvolta, in compagnia di un nativo di nome Bronco come persona molto erudita.

Leggi tutto

Nato dalle pagine dell'Audace

Furio Almirante

di Giada Gentili

Furio Almirante

Prototipo del castigamatti, insofferente verso i potenti, i furbi e i politicanti, portato a farsi giustizia da solo (e a farla per i più deboli), in un mondo in cui l'intrallazzo e la prepotenza si fanno costantemente beffe della giustizia.

Leggi tutto

Girighiz

di Giada Gentili

Girighiz

Ed è così che Girighiz si rivela un'intelligente satira politica e di costume della moderna Italietta nella quale Lunari si diverte a specchiare ed irridere i molteplici difetti dell'italica gente, paese di furbi e di bigotti

Leggi tutto

Un simpatico ladro

Diabolik

di Giada Gentili

Diabolik

Diabolik la fa sempre franca e accanto a lui c'è una donna veramente affascinante, tale Eva Kant che si mangia in un boccone le presunte divette di oggi (molta carne e poco arrosto).

Leggi tutto

Soldino e nonna Abelarda

di Giada Gentili

Soldino e nonna Abelarda

Leggi tutto

Cattivik

Personaggio d'attualità

di Giada Gentili

Cattivik

caratteristica peculiare di Cattivik è la sua immortalità: per quanto in ogni storia venga malmenato, sparato, mutilato, investito, schiacciato, smembrato, tritato e persino sciolto nell'acido, ritorna puntualmente integro.

Leggi tutto

Valentina Mela Verde

Le avventure dei ragazzi negli anni 70

di Giada Gentili

Valentina Mela Verde

Oltre a una massiccia dose di realismo, anche quel pizzico di fantastico che stuzzicava fortemente la fantasia e il desiderio creativo.

Leggi tutto

nato negli anni '50

Pedrito el drito

è il classico sceriffo di provincia nullafacente
costantemente rimproverato e bastonato dalla moglie

di Giada Gentili

Pedrito el drito

Una figura che destruttura il mito hollywoodiano del difensore della legge, ama in realtà la vita tranquilla, fatta di partite a scopone e bevute (di italianissimo barbera), al saloon.

Leggi tutto

Figlio naturale di EsseGesse

Capitan Miki
L'età d'oro delle strisce

Si fa precedere da Tex Willer
si fa seguire da Blek Macigno

di Giada Gentili

Capitan Miki
<br>L'età d'oro delle strisce

Agli albori dell’era della Televisione e quando Internet era solo fantascienza.

Leggi tutto

avventure immaginate

Pecos Bill

un *cowboy* allevato dai *coyotes* del deserto, che raddrizza
ogni torto solo con i pugni e con il suo lazo, mai con le pistole

di Giada Gentili

Pecos Bill

Allevato da un branco di coyotes, diventato cow boy ha costruito il lazo per prendere al volo una stella e trasportarla nei cieli del Texas.

Leggi tutto

Tiramolla

ha i poteri di un supereroe, ma la simpatia di un tipo qualunque

di Giada Gentili

Tiramolla

Leggi tutto

Dalla penna di Jacovitti

Irascibile Cocco Bill

surreale, improbabile, smaccatamente comico
ha mietuto fans di ogni età

di Giada Gentili

Irascibile Cocco Bill

Non capita di rado di incontrare gli indiani Ciriuàcchi e i Piedi Neri, nativi americani la cui strana lingua, alla lettura, suona come un simil-napoletano, per esempio ahó viscepà, iovoio quaiò! oquaiò kaimagnà!, cioè, ehi, viso pallido, io rivoglio il quaglione che hai mangiato)

Leggi tutto

a cavallo tra boom e crisi economica

Kriminal

Per la prima volta , appaiono anche scene erotiche
di donne procaci, ritratte nude
La cosa crea un certo scandalo
e Kriminal diventa oggetto di censura

di Giada Gentili

Kriminal

censura e sequestro, a causa dei contenuti troppo espliciti per l’epoca.

Leggi tutto

Fumetti

graphic novel interattiva?....ci salva Hayao Miyazaki

di Giada Gentili

Fumetti

graphic novel interattiva?....ci salva Hayao Miyazaki

Leggi tutto

Non è coraggio senza pazienza, non è gioia senza fatica, non è forza senza dolcezza, senza umiltà non è gloria ( Nicolò Tommaseo) - Noi abbiamo una sola vita: se anche avessi fortuna, se anche raggiungessi la gloria, di certo sentirei di aver perduto la mia, se per un solo giorno smettessi di contemplare l'universo ( Marguerite Yourcenar) - Nel teatro la parola è doppiament glorificata: è scritta, come nelle pagine di Omero, ma è anche pronunciata, come avviene fra due persone al lavoro: non c'è niente di più bello (Pier Paolo Pasolini) - Con la costanza e con la perseveranza si arriva tutti ai grandi risultati attesi, che corrispondono non tanto alle vittorie in sé, quanto piuttosto alla progressiva scoperta dei nostri limiti (Gabriella Dorio) - La libertà dell'uomo è definitiva ed immediata, se così egli vuole: essa non dipende da vittorie esterne, ma interne (Paramhansa Yogananda).