AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 3 aprile, quando lascerà il posto al numero 260. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all’infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perché" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perché i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità, vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Ruggero Scarponi

Ruggero Scarponi

Decisi di venire al mondo nel mese di aprile del 1954. Solo più tardi, negli anni, ebbi ragione di sospettare che la mia volontà in quell’occasione era stata, come dire, marginale.

Ero ancora fanciullo, avevo sedici anni, quando iniziai la mia prima esperienza lavorativa. Entrai in un’Azienda tipografica, così, tanto per fare un lavoretto durante l’estate. Ci sono rimasto quarant’anni. Cose che capitano a chi si distrae, come me. Nel frattempo mi sono sposato e ho avuto un figlio. Da tempo coltivo l’hobby della scrittura di brevi racconti con i quali partecipo a vari premi letterari. Nel 2010 ho vinto il concorso “Narrare il Lazio”. Oggi, grazie alla gentile ospitalità di questo giornale online ho l’occasione di pubblicare le mie piccole invenzioni. Buona lettura.

Racconto

IL gatto e il temporale

Favola

di Ruggero Scarponi

IL gatto e il temporale

...Ma il gatto? Dov’è finito il nostro amico? Non lo vedo qui tra noi...

Leggi tutto

Racconto
Racconto

Le mura di Biblàn

di Ruggero Scarponi

Le mura di Biblàn

Il mercante bandito Tratush regnava già da molti anni sul favoloso regno di Kor, nello sterminato deserto tra i due mari. Un giorno, quand’egli era ancor giovane s’imbatté in un anziano beduino che percorreva le antiche piste per commerciare con gli abitanti della costa, l’ambra e l’avorio.

Leggi tutto

Racconto

Il Capo-stazione

di Ruggero Scarponi

Il Capo-stazione

Salì sul primo vagone e si sistemò in uno scompartimento di prima classe, come gli spettava, secondo il regolamento delle ferrovie. Subito il treno si mosse. Era l’ultimo treno del mondo e non giunse mai a destinazione. S’inabissò da qualche parte, tra le sabbie del deserto.

Leggi tutto

Racconto

Miliardi di chilometri

di Ruggero Scarponi

Leggi tutto

Racconto
Racconto

Il Natale delle arance

di Ruggero Scarponi

Leggi tutto

Poesia

L’Uomo Grosso Vestito di Rosso

Poesia natalizia a geometria variabile

di Ruggero Scarponi

Leggi tutto

Racconto

Lo strano caso del Conte Vetzer

di Ruggero Scarponi

Leggi tutto

Racconto
Racconto
Racconto
Racconto

Il bambino che giocava
con le nuvole

di Ruggero Scarponi

Leggi tutto

Racconto
Racconto

Hotel Le vieux marin luglio 1901

Il mal di testa

di Ruggero Scarponi

Leggi tutto

Racconto

L'incidente

Parte ottava – Epilogo

di Ruggero Scarponi

Leggi tutto

Racconto

L'incidente

settima puntata - Luca

di Ruggero Scarponi

Leggi tutto

Racconto

L'incidente

Parte sesta - Riflessioni notturne

di Ruggero Scarponi

Leggi tutto

Racconto

L'incidente

Puntata quinta - Fiorella

di Ruggero Scarponi

Leggi tutto

Racconto

L'incidente

Puntata quarta - I conti non tornano

di Ruggero Scarponi

Leggi tutto

Racconto

L'incidente

Parte terza - Il Groviglio

di Ruggero Scarponi

Leggi tutto

Racconto

L'incidente

(persone e fatti di questa storia sono frutto di pura invenzione)

Parte seconda, il dubbio

di Ruggero Scarponi

Leggi tutto

Racconto

L'incidente

Parte prima

(persone e fatti di questa storia sono frutto di pura invenzione)

di Ruggero Scarponi

Leggi tutto

Racconto
Racconto
AFORISMI - L'uomo che non ha sogni, non ha le ali per volare (C. Clay) - Da sempre in politica patrocinare la causa del povero è stato il mezzo più sicuro per arricchirsi (N. G. Davila) - Ciò che non giova all'alveare non giova neanche all'ape (Marco Aurelio) - Molti dei nostri uomini politici sono degli incapaci. I restanti sono capaci di tutto (B. Makeresko) - Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. ( M. Pantaleoni) - Il saggio, sdegna non di ridere, ma di deridere (A. Graf) - Il mondo è cominciato senza l'uomo, e finirà senza di lui (C. Levi Strauss) - L'impoverimento linguistico è, per un popolo, sintomo di decadenza (F. Collettini) - La natura non fa nulla di inutile (Aristotele) - L'oppresso che accetta l'oppressione, finisce per farsene complice (V. Hugo) - Serve un nuovo modo di pensare per superare i problemi creati da vecchi modi di pensare (E. Einstain) - Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi (W. Shakespeare)