AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rester in rete fino alla mezzanotte di venerdi 10 luglio, quando lascer il posto al numero 267. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi un po di SATIRA: Il Paradiso lo preferisco per il clima, l'Inferno per la compagnia (M. Twain) - Quando le cose non funzionano in camera da letto, non funzionano neanche in soggiorno (W.H. Masters) - L'intelligente parla poco, l'ignorante parla a vanvera, il fesso parla sempre (A: De Curtis) - Il sesso senza amore un'esperienza vuota, ma tra le esperienze vuote la migliore (W. Allen) - Per alcune cose ci vuole tanta pazienza, per tutte le altre c' la gastrite (L. Limbus) - Non avere un pensiero e saperlo esprimere: questo che fa di un uomo, un giornalista (K. Kraus) - Le banche ti prestano denaro, se puoi dimostrare di non averne bisogno (B. Hope) -
Dante Fasciolo

Dante Fasciolo

Giornalista, scrittore, autore-regista cine-televisivo. Esperienza pluridecennale a Rai Uno. Ha pubblicato libri di testimonianze, saggi, esperienze e collane di volumi d’arte. Collaboratore di alcuni quotidiani nazionali, ha diretto agenzie stampa e testate di vario tipo. Si occupa di Ambiente, natura, Spiritualità, Arte, fotografia. Dirige il settimanale online papale-papale.it (dantefasciolo@gmail.com).

Editoriale
Editoriale
Editoriale
Editoriale
Anniversari

Dalla Rivista mensile del quotidiano "Avvenire"

"I luoghi dell'infinito"

Una vita per amore

Breve sintesi degli interventi presenti

di Dante Fasciolo

Una vita per amore

Il senso della storia ha consentito a Giovanni Paolo II di ribaltare destini e attingere alla vitalit delle radici, per un abbraccio dei popoli oltre i muri. L'europa di Giovanni Paolo II vive nel segno dei diritti della persona e della giustizia sociale. Esiste un'anima cristiana dell'Europa senza la quale la stessa Unione non pu neppure esistere.

Leggi tutto

Anniversari

Citt del Vaticano - Piazza San Pietro

Nel cuore di tutti

i giovani del mondo

Nel ricordo dei solenni funerali del Papa Giovanni Paolo II 08-04-2005

di Dante Fasciolo

e se mi sbaglio, mi corriggerete

Leggi tutto

La Preghiera

Il Papa della libert, della giustizia, della pace, della bellezza

Eco del lontano "soffio"

Parola del Mistero per gli uomini di oggi

di Dante Fasciolo

Eco del lontano

..e un giorno di primavera, 4 aprile 1999, Pasqua del Signore, rasserenato dallo Spirito della Risurrezione, hai gettato il tuo cuore oltre il millennio, e hai inviato una lettera agli artisti, geniali costruttori di Bellezza, esortandoli a difendere e a diffondere il senso della Creazione e della Vita: La Parola biblica si fatta immagine, musica, poesia evocando con il linguaggio dellarte il Mistero del Verbo fatto carne.

Leggi tutto

Editoriale
Editoriale
Ambiente

Il Pianeta Terra:
L'impronta del creato

di Dante Fasciolo

Il Pianeta Terra:    
<br>L'impronta del creato

Gli uomini del nostro tempo ti hanno dedicato un giorno di festa, un inutile esorcismo per nascondere il male che hanno fatto e che faranno ancora.
E tu, forte della tua fragilit, mostri ancora con coraggio la tua fisionomia, segnata ma non vinta, e con accorato respiro mi inviti a mutare in rinnovata scoperta la fantasia che muove il meccanismo divino della creazione.

Leggi tutto

Anniversari

Città del Vaticano - Piazza San Pietro

letter@perta
a Giovanni Paolo II

Un Santo nel cuore dei giovani di tutto il mondo

di Dante Fasciolo

letter@perta   
<br>a Giovanni Paolo II

“…e se mi sbaglio, mi corriggerete…”
E da quel momento hai iniziato Tu a correggere tutti noi: hai costretto i nostri pensieri a seguirti fin dentro i Tuoi, hai segnato le strade da percorrere senza paura e i traguardi da raggiungere consapevolmente.

Leggi tutto

Religione

Pasqua 2020

La Corona e il Mantello

« I soldati, intrecciata una corona di spine, gliela posero sul capo e gli misero addosso un mantello di porpora; quindi gli venivano davanti e gli dicevano: "Salve, re dei Giudei!". E gli davano schiaffi. »

di Dante Fasciolo

La Corona e il Mantello

Spogliato, ecco la flagellazione, ma solo delle tue carni, perché il tuo animo non subisce violenze, né produce rancori o vendette. La frusta che brucia, firma un patto d’amore per gli uomini. Venuto sulla terra per questa missione, ora vedi in questi soldati lo specchio della società di tutti i tempi.

Leggi tutto

Editoriale
Cultura e Società

Camillo De Lellis
(1550 - 1614)

Gigante della carità

Tratto da "Santi chi può" - Aracne Editrice

di Dante Fasciolo

Leggi tutto

Editoriale
Editoriale
animali

Orso

tratto dal libro: “E’ Abruzzo…bellezza!”
di dante fasciolo - Lucio Trojano - Aracne Editore

di Dante Fasciolo

Orso

Mi hanno detto di non guardarti negli occhi perché ciò ti fa infuriare e ti rende pericoloso: La prendi come una diretta sfida, perché da molto tempo l’uomo non ti è amico. Ma io voglio guardarti negli occhi...

Leggi tutto

animali

Lupo

tratto dal libro: “E’ Abruzzo…bellezza!”
di dante fasciolo - Lucio Trojano - Aracne Editore

di Dante Fasciolo

Lupo

Sei un incallito solitario notturno, isolato, scontroso e guardingo oltre misura, coltivi la tua intelligenza ululando alla luna, e per segnalare la presenza al tuo branco.

Leggi tutto

Editoriale
Arte

Roma - Galleria La Pigna

Tonino Trotta d'Uffugo

Roma : Realtà Spettacolo

di Dante Fasciolo

Tonino Trotta d'Uffugo

Leggi tutto

Editoriale
Editoriale
Editoriale
Editoriale
Ambiente

Roma - Ministero Politiche Agricole Alimentari Forestali

Il pianeta azzurro :
l’impronta del creato

di Dante Fasciolo

Leggi tutto

AFORISMI - L'uomo che non ha sogni, non ha le ali per volare (C. Clay) - Da sempre in politica patrocinare la causa del povero stato il mezzo pi sicuro per arricchirsi (N. G. Davila) - Ci che non giova all'alveare non giova neanche all'ape (Marco Aurelio) - Molti dei nostri uomini politici sono degli incapaci. I restanti sono capaci di tutto (B. Makeresko) - Qualunque imbecille pu inventare e imporre tasse. ( M. Pantaleoni) - Il saggio, sdegna non di ridere, ma di deridere (A. Graf) - Il mondo cominciato senza l'uomo, e finir senza di lui (C. Levi Strauss) - L'impoverimento linguistico , per un popolo, sintomo di decadenza (F. Collettini) - La natura non fa nulla di inutile (Aristotele) - L'oppresso che accetta l'oppressione, finisce per farsene complice (V. Hugo) - Serve un nuovo modo di pensare per superare i problemi creati da vecchi modi di pensare (E. Einstain) - Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi (W. Shakespeare) -