#132 - 22 giugno 2015
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 17 aprile, quando lascerà il posto al numero 261. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi un po' di SATIRA - Nasciamo nudi, umidicci ed affamati. Poi le cose peggiorano - Chi non s ridere non è una persona seria (P. Caruso) - l'amore è la risposta ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande (W. Allen) - Ci sono persone che si sposano per un colpo di fulmine ed altre che rimangono single per un colpo di genio - Un giorno senza una risata è un giorno sprecato C. Chaplin) - "Il tempo aggiusta ogni cosa" Si sbrigasse non sono mica immortale! (F. Collettini) - Non muoverti, voglio dimenticarti proprio come sei (H. Youngman) - La differenza tra genialità e stupidità è che la genialità ha i suoi limiti (A. Einstein). -
Editoria

Dal 31 agosto al 6 settembre
tutti i pomeriggi e le sere
Visite guidate al mattino

Bibbiena Editoria Arte

Bibbiena Editoria Arte torna nel centro storico della cittadina Toscana, ancora una volta proponendo un vasto ventaglio di occasioni di incontro.
L'arte figurativa, la fotografia, la musica, la letteratura e la semplice discussione sui temi pregnanti della cultura e dell'arte animeranno gli scorci più suggestivi del borgo rinascimentale di Bibbiena, in un susseguirsi di incontri ed eventi, di occasioni di confronto e riflessione per un'intera settimana, dal 31 agosto al 6 settembre 2015.

Intenso il calendario dei lavori

31 agosto
Presso il salone del Palazzo Comunale, alla presenza delle autorità cittadine e regionali, apertura di Bea-Bibbiena Editoria Arte 2015 e inaugurazione della mostra fotografica Fotogrammi, frammenti di semplici racconti.
Di seguito presso il giardino del Museo Archeologico, concerto dei Two Fol Quartet e presentazione del disco "Greatest Hits".

1 settembre
Incontro con Sergio Staino: Una risata vi seppellirà, la satira al tempo di Charlie Hebdo, presso il salone comunale.
A seguire degustazione di prodotti tipici a cura di Alimentari Casentino
e presso la Terrazza di San Francesco, Il Cammino dell'Appia Antica - la diagonale d'oriente concepita da un cieco, suggestioni tratte dai racconti di viaggio di Paolo Rumiz, raccontate dal regista dell'opera Alessandro Scillitani, con l'intervento di Francesco Pasetto.

2 settembre
Teatro Dovizi, presentazione di Una professoressa diversa da tutte le altre (Edizioni Conoscenza - Roma), il libro intervista ad Adele Corradi sulla sua esperienza alla scuola di Barbiana . Saranno presenti Adele Corradi, l'autrice, Margherita Bettarini , Luana Collacchioni dell'Università di Firenze, l'Assessora all'Istruzione e Formazione della Regione Toscana Cristina Grieco, Alessandro Rapezzi e, per Edizioni Conoscenza, Loredana Fasciolo.
Successivamente, al Giardino del Museo Archeologico, video istallazioni e colloquio con Andrea Rauch con contrappunti musicali del Coro Santa Cecilia di Bibbiena.

Bibbiena Editoria ArteBibbiena Editoria Arte

3 settembre
Terrazza di San Francesco, inaugurazione della mostra collettiva di pittura e L'arte fa bene, viaggio nei territori della creatività: conversazioni con Paolo Gheri maestro di didattica artistica e pittore. Conduce Ermanno Detti giornalista e scrittore, interventi di Giuliano Rossi,
segue presentazione del libro Cartoline Rock - guida imperfetta all'ascolto di centouno canzoni 'definitive' della storia del rock (Edizioni Conoscenza - Roma, prefazione di Vittorio Nocenzi , fondatore del Banco del Mutuo Soccorso). Sarà presente l'autore Francesco Villari , introduce Giovanni Carbone, sono previste performance musicali e la proiezione delle immagini di Silvia D'Anna, fotografa ed autrice della copertina del libro.

4 settembre
Inaugurazione mostra del Libro d'artista presso il Salone Comunale, e convegno Attenzione, l'accessibilità provoca benessere alla cultura!, con Fabio Iemmi e Dino Angelaccio dell'Università di Siena (salone del Palazzo Comunale).
Cena Misticanze di sapori e saperi: dai sapori del mediterraneo ai saperi di levante ovvero dal cuscus a “Le mille e una notte'", presso il ristorante La Tavernetta (è necessaria la prenotazione: 0575 593048).

Bibbiena Editoria ArteBibbiena Editoria Arte

5 settembre
Dalle ore 11,00, con partenza da Piazza Tarlati, visite guidate da Valentina Lattari al centro storico di Bibbiena, ai suoi monumenti ed agli spazi espositivi con Lectura Dantis a cura di Riccardo Starnotti dell'Associazione Culturale "Amici di Dante in Casentino" (per info e prenotazioni 3406971479).
Pomeriggio Andare per l'Italia araba (Ed. Il Mulino), incontro con l’autore Alessandro Vanoli dell'Università di Bologna presso il Teatro Dovizi, e presentazione del libro Cantieri, tutti i Santi di Santi Cherubini e Filippo Nibbi presso il giardino del Museo Archeologico.

6 settembre
Replay visite guidate e Lectura Dantis.
Teatro Dovizi, presentazione del libro 3 uomini con l’autore Andrea Conti, e della serie web 3u – la notte dell'uomo tratta dal romanzo con i registi Simone Campanati e Andrea Bartoli e la sceneggiatrice Anna Calise
Teatro Dovizi concerto di chiusura con la musica da camera del Quartetto Ensemble Forteguerri (Bice Colesanti - Flauto, Selina Cremese – Violino, Riccardo Bini – Chitarra, Maurizio Pacini - Chitarra).

Bibbiena Editoria Arte

Non è coraggio senza pazienza, non è gioia senza fatica, non è forza senza dolcezza, senza umiltà non è gloria ( Nicolò Tommaseo) - Noi abbiamo una sola vita: se anche avessi fortuna, se anche raggiungessi la gloria, di certo sentirei di aver perduto la mia, se per un solo giorno smettessi di contemplare l'universo ( Marguerite Yourcenar) - Nel teatro la parola è doppiament glorificata: è scritta, come nelle pagine di Omero, ma è anche pronunciata, come avviene fra due persone al lavoro: non c'è niente di più bello (Pier Paolo Pasolini) - Con la costanza e con la perseveranza si arriva tutti ai grandi risultati attesi, che corrispondono non tanto alle vittorie in sé, quanto piuttosto alla progressiva scoperta dei nostri limiti (Gabriella Dorio) - La libertà dell'uomo è definitiva ed immediata, se così egli vuole: essa non dipende da vittorie esterne, ma interne (Paramhansa Yogananda).