#353 - 1 luglio 2024
AAAATTENZIONE - Cari amici lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del 31 LUGLIO PER LASCIARE IL POSTO AL N° 354 GIOVEDI' 1° AGOSTO. BUONA LETTURA A TUTTI . Ora ecco per voi un po' di SATIRA: Il Paradiso lo preferisco per il clima, l'Inferno per la compagnia (M. Twain) - Quando le cose non funzionano in camera da letto, non funzionano neanche in soggiorno (W.H. Masters) - L'intelligente parla poco, l'ignorante parla a vanvera, il fesso parla sempre (A: De Curtis) - Il sesso senza amore è un'esperienza vuota, ma tra le esperienze vuote è la migliore (W. Allen) - Per alcune cose ci vuole tanta pazienza, per tutte le altre c'è la gastrite (L. Limbus) - Non avere un pensiero e saperlo esprimere: è questo che fa di un uomo, un giornalista (K. Kraus) - Le banche ti prestano denaro, se puoi dimostrare di non averne bisogno (B. Hope) -
Editoriale

Cinquantapercento

di Dante Fasciolo

Se tiro una monetina in alto
ho il 50% di probabilità
che esca il verso desiderato, e parimenti il 50% no.
Se prendo l’auto ho il 50% di arrivare in tempo
all’appuntamento o al lavoro, oppure no.
Se aspetto posta conto sul 50% che oggi il postino passi,
oppure che rimandi a domani il suo giro.

Insomma, viviamo un po’ tutti al 50%,
perchè è il paese che vive al 50%.
Infatti, i grandi comuni riducono
le già poche corse degli autobus di città,
e aumentano il prezzo del biglietto;
aumentano i francobolli
e diminuiscono i giorni di consegna della posta;
diminuiscono i consumi alimentari
ma aumenta la tassa per l’immondizia.

I conti non tornano mai
e continuiamo a vivere alla rovescia.
Tutte le grandi strade italiane sono intasate:
metà paese vuole altre strade,
metà si oppone con i blocchi.
Occorre incrementare posti di lavoro e produzione,
metà paese spinge leggi possibili,
l’altra metà agisce sul freno.

I costruttori inneggiano alla costruzione di nuove case,
ma non riescono a vendere o ad affittare
più di un milione di case nuove vuote.
Non parliamo della giustizia,
che ha trasformato ormai i tribunali
in teatri stabili per spettacoli burleschi.

Terminiamo qui per amor di Patria,
sarà duro riposizionarla perchè
il 50% di noi lavora per questo obiettivo
e il 50% di noi lo impedisce.
Chi ci guadagna? Qui le percentuali cambiano:
continuando così il 10% dei ricchi
diventeranno enormemente più ricchi;
il litigioso 90% continuerà a vivere rovesciato.

Buone vacanze a tutti!

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.