#260 - 4 aprile 2020
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rimarr in rete fino alla mezzanotte del giorno 12 giugno quando lascer il posto al numero 265 - BUONA LETTURA A TUTTI - ORA, INSIEME... SORRISINI PER UN BREVE RELAX - "Cameriere, cos' questo insetto che fa il bagno nel mio bicchiere?" "Signore, qui si viene per bere e mangiare e non per studiare zoologia!" - "Cameriere, cosa avete di buono?" "La salute, signore: Grazie a Dio!" - Qual il polpo pi veloce del mare? Il Polposition! - Un bambino nel passeggino piange e urla in modo irritante: Il padre che lo accompagna, ogni tanto dice: "stai buono Andrea! Stai calmo, Andrea, controllati! ...un tale vedendo la scena dice: "Complimenti, lei è molto paziente nel modo di educare e trattare il suo piccolo!" "Guardi, - risponde lui irritato - Andrea sono io!" - Un'anziana signora ad una bambina "Se continui a fare tutte quelle smorfie resterai brutta tutta la vita" E la bimba: "Allora lei non era mai stata avvertita?" - Qual il colmo per un giardiniere? Cogliere ...l'occasione - Qual il colmo per un aviatore? Cogliere una frase al volo - "Lasciami stare - si raccomanda il libro di matematica al dizionario - ho un sacco di problemi!".
Arte

Un ciclo di collage per testimoniare il tempo del coronavirus

La vita è un attimo

Opere di Tania Kalimerova - prima parte

In un’epoca di ritmi frenetici, di ansia, di immigrazioni, di sconvolgimenti sociali e finanziarie come quella che stiamo vivendo, di eccezionale e inaspettata pandemia parlare di arte, di speranza e di edificazione grazie alle potenzialità individuali e collettive e un nostro dovere e un nostro piacere.
Sentirsi interpreti di un’epoca tale e una sfida e privilegio.
Gli artisti interpretano il loro tempo sempre con grande passione, sensibilità e umiltà.
E' il caso di Tania Kalimerova che presenta un ciclo di due collage con il titolo “La vita é un attimo” che farà parte del ciclo L’arte ai tempi di Corona virus adottato da molte gallerie, curatori mostre e operatori culturali.

La vita è un attimo

Il titolo - così scrive l'artista - rispecchia semplicemente il nostro smarrimento, fragilità momentanea e la possibilità di un cambiamento repentino.
Ognuno percepisce tutto ciò secondo la propria sensibilità e formazione individuale e per questo tutto diventa insicuro e inafferrabile.
Appartenendo emotivamente ai due paesi: la Bulgaria, paese della mia nascita e infanzia e l’Italia, paese della mia adolescenza e maturità, rappresento con grande rispetto i pensieri e le paure e naturalmente la visione verso il mondo.

Nel primo collage: Al cento del quadro è posizionata la bandiera bulgara circondata dai simboli della corona virus; il globo rappresenta il grave problema mondiale; l’occhio l’attenzione di tutti i social e mezzi di comunicazione mondiali che seguono con apprensione la grave pandemia; il profilo umano rivolto in giù simboleggia le vittime, in su le persone ammalate e in alto a destra la speranza nel superamento del grande problema mondiale.

La vita è un attimo

Il secondo collage: La bandiera italiana posizionata su tutta l’estensione del quadro; nella parte centrale superiore sono posizionati il simbolo della corona virus e il globo quasi coperto vuole significare il grave problema mondiale e l’isolamento del paese nella prima fase come propagatore del virus; i profili umani sono disposti in modo diverso dal I collage rappresentano il maggior numero sia di ammalati, vittime o asintomatici e guariti, la fascia in verde estesa su tutta la superficie simboleggia la tragica espansione del virus sul tutto il territorio del paese. (continua)

ANTICA SAGGEZZA - Gli angeli lo chiamano piacere divino, i demoni sofferenza infernale, gli uomini amore. (H.Heine) - Pazzia d'amore? Pleonasmo! L'amore è già in se una pazzia (H.Haine) - Nel bacio d'amore risiede il paradiso terrestre (Lord Byron) - Quando si comincia ad amare si inizia a vivere (M. de Scudery) - L'amore è la poesia dei sensi ( H. De Balzac) - Quando il potere dell'amore supererà l'amore per il potere, sia avrà la pace (J. Hendrix)