#245 - 27 luglio 2019
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rimarr in rete fino alla mezzanotte del giorno 12 giugno quando lascer il posto al numero 265 - BUONA LETTURA A TUTTI - ORA, INSIEME... SORRISINI PER UN BREVE RELAX - "Cameriere, cos' questo insetto che fa il bagno nel mio bicchiere?" "Signore, qui si viene per bere e mangiare e non per studiare zoologia!" - "Cameriere, cosa avete di buono?" "La salute, signore: Grazie a Dio!" - Qual il polpo pi veloce del mare? Il Polposition! - Un bambino nel passeggino piange e urla in modo irritante: Il padre che lo accompagna, ogni tanto dice: "stai buono Andrea! Stai calmo, Andrea, controllati! ...un tale vedendo la scena dice: "Complimenti, lei è molto paziente nel modo di educare e trattare il suo piccolo!" "Guardi, - risponde lui irritato - Andrea sono io!" - Un'anziana signora ad una bambina "Se continui a fare tutte quelle smorfie resterai brutta tutta la vita" E la bimba: "Allora lei non era mai stata avvertita?" - Qual il colmo per un giardiniere? Cogliere ...l'occasione - Qual il colmo per un aviatore? Cogliere una frase al volo - "Lasciami stare - si raccomanda il libro di matematica al dizionario - ho un sacco di problemi!".
animali

In occasione della Giornata Mondiale dell'elefante - 12 agosto
contro il bracconaggio, il commercio dell'avorio e l'estinzione

L'elefante

Di Redazione

Milioni di anni fa il nostro pianeta era abitato da diversi animali simili agli elefanti che appartenevano all’ordine dei Proboscidati.
Oggi due rappresentanti di questi animali antichi sopravvivono sulla nostra terra e sono:
l’elefante africano, che rappresenta il più grosso mammifero al mondo
l’elefante asiatico, il suo cugino più piccolo.
I primi sono più grandi e si caratterizzano per le zanne d’avorio che possono arrivare fino a 2-3 metri di lunghezza; i secondi sono più piccoli e solo gli esemplari maschi hanno le zanne; gli elefanti africani vivono nelle foreste e savane sub-sahariane mentre quelli asiatici popolano tutta l’Asia Meridionale, dall’Iran, alla Cina, fino all’Indonesia.

L'elefanteL'elefante

Il bracconaggio è una delle principali cause di morte tra gli elefanti: il commercio dell'avorio e la deforestazione stanno portando l'elefante all'estinzione. Si calcola che circa 20.000 elefanti africani siano uccisi dai bracconieri ogni anno.
Quando nel 1989 venne chiuso il mercato internazionale dell’avorio si sperò che finalmente questa tratta incivile potesse essere fermata; purtroppo si trattò solo di una pausa. Infatti, nel 2007, 4 Paesi africani (Sudafrica, Namibia, Botswana e Zimbabwe) ottennero dalla Cites, l’organizzazione che regola il mercato mondiale dei prodotti di specie a rischio, la possibilità di vendere alla Cina l’avorio cosiddetto “legale”, ovvero gli stock accumulati durante i vent’anni della moratoria. Questo permesso diede il via libero ai bracconieri e allo sviluppo di un mercato nero dell’avorio, oggi tra le cause principali della scomparsa di questo antico animale.

L'elefanteL'elefante

Lo stesso vale per l’Asia ma con una piccola differenza: sono solo gli elefanti maschi ad avere le zanne d’avorio. La loro caccia e conseguente abbattimento genera anche un’alterazione demografica nelle popolazioni di elefanti. In alcune riserve è rimasto solo un maschio adulto per ogni cento femmine, e di conseguenza meno di un terzo delle femmine adulte è accompagnata da un piccolo.
Negli ultimi anni si è aggiunto un’ulteriore forma di bracconaggio, molto più devastante e organizzata, legata alle guerriglie e bande armate che utilizzano strumenti tecnologici e armi micidiali per sterminare gli elefanti e finanziare con la vendita dell’avorio le guerre locali.

L'elefanteL'elefante

La seconda minaccia è la deforestazione. Gran parte degli habitat degli elefanti si estende ancora al di fuori delle aree protette, ma il rapido aumento della popolazione umana e l’estensione dell’agricoltura rendono ogni anno più inagibili zone appartenute da sempre a questi splendidi mammiferi che ora sono in via di estinzione.

L'elefanteL'elefante

ANTICA SAGGEZZA - Gli angeli lo chiamano piacere divino, i demoni sofferenza infernale, gli uomini amore. (H.Heine) - Pazzia d'amore? Pleonasmo! L'amore è già in se una pazzia (H.Haine) - Nel bacio d'amore risiede il paradiso terrestre (Lord Byron) - Quando si comincia ad amare si inizia a vivere (M. de Scudery) - L'amore è la poesia dei sensi ( H. De Balzac) - Quando il potere dell'amore supererà l'amore per il potere, sia avrà la pace (J. Hendrix)