#236 - 12 marzo 2019
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 17 aprile, quando lascerà il posto al numero 261. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi un po' di SATIRA - Nasciamo nudi, umidicci ed affamati. Poi le cose peggiorano - Chi non s ridere non è una persona seria (P. Caruso) - l'amore è la risposta ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande (W. Allen) - Ci sono persone che si sposano per un colpo di fulmine ed altre che rimangono single per un colpo di genio - Un giorno senza una risata è un giorno sprecato C. Chaplin) - "Il tempo aggiusta ogni cosa" Si sbrigasse non sono mica immortale! (F. Collettini) - Non muoverti, voglio dimenticarti proprio come sei (H. Youngman) - La differenza tra genialità e stupidità è che la genialità ha i suoi limiti (A. Einstein). -
turismo tempo libero

Emozioni su due ruote

Sulle strade della Liguria

Bike Show

Qual è l’itinerario italiano più bello del 2019 per andare in mountain bike?
E' il quesito che pone Fabrizio Milanesi in riferimento alla recente premiazione al Cosmo Bike Show di Verona.

Bike Show

Sulle strade della Liguria si è fatta molta storia del ciclismo moderno, dalla Milano-Sanremo alle tappe panoramiche del Giro d’Italia. Ma nel mondo della bicicletta è in corso una vera e propria rivoluzione, che parte dalle bici gravel (le tuttofare per strade sterrate) e passa dall’esplosione del fenomeno della pedalata assistita elettrica.

Così, alle strade più o meno bianche tra le Alpi e il Mar Ligure i ciclisti tutti, anche i meno allenati, possono esplorare territori prima inaccessibili e da far strabuzzare gli occhi. Non è un caso che le istituzioni stiano investendo nel turismo slow e in nuovi itinerari che muovano verso l’entroterra. E non è per niente un caso che l'Alta Via dei Monti Liguri abbia ricevuto il Premio della Stampa al Cosmo Bike Show 2019, uno dei più importanti eventi di settore per la bicicletta in Europa che si è svolto alla Fiera di Verona.

Bike Show

Il percorso escursionistico, che attraversa tutta la Liguria unendo gli antichi sentieri di crinale dello spartiacque alpino e appenninico in un'unica traccia di circa 440 chilometri in 43 tappe, è stata selezionata dalla stampa specializzata per l'esperienza unica che può offrire agli atleti e agli appassionati di mountain bike.

"L'Alta Via è un itinerario impegnativo che in diverse parti sfida le capacità dei migliori – ha dichiarato l'assessore al turismo della Regione Liguria Gianni Berrino - Ma, grazie alla varietà dei territori che attraversa, soprattutto nella bella stagione l'Alta Via è scelta anche come meta di escursioni facili per associazioni sportive, gruppi di amici e famiglie, o come campo di gara per molte manifestazioni di livello amatoriale. È un gioiello del nostro territorio e una risorsa turistica che richiama ogni anno molti sportivi, soprattutto dal nord Europa".

Bike Show

L'Alta Via può essere percorsa tutta senza interruzione in bicicletta, con adeguata preparazione, e ha pochi termini di paragone come percorso per mountain bike, per le sue caratteristiche, in Italia e in Europa. Dal 2012 al 2017 è stata teatro dell'Alta Via Stage Race, una competizione che in sei edizioni ha richiamato i migliori atleti da tutto il mondo che hanno dato vita a gare entusiasmanti.

Ma il percorso può essere scelto anche per un fine settimana di pedalate poco impegnative. Nelle diverse zone si alternano selle con minore dislivello e sentieri più ampi, ad esempio nell'entroterra savonese prima del Colle di Cadibona che separa il tratto alpino da quello appenninico, a crinali molto impegnativi, con tracce ristrette e saliscendi continui, come nella parte iniziale che in poche tappe sale dal mare di Ventimiglia ai 2200 metri del monte Saccarello, la vetta più alta della Liguria. Ovunque l'Alta Via offre paesaggi davvero mozzafiato e dal Beigua a Genova, in particolare, il ciclista pedala su una vasta terrazza affacciata sulla costa.

Bike Show

                     Info: Turismo Liguria, www.lamialiguria.it.
Non è coraggio senza pazienza, non è gioia senza fatica, non è forza senza dolcezza, senza umiltà non è gloria ( Nicolò Tommaseo) - Noi abbiamo una sola vita: se anche avessi fortuna, se anche raggiungessi la gloria, di certo sentirei di aver perduto la mia, se per un solo giorno smettessi di contemplare l'universo ( Marguerite Yourcenar) - Nel teatro la parola è doppiament glorificata: è scritta, come nelle pagine di Omero, ma è anche pronunciata, come avviene fra due persone al lavoro: non c'è niente di più bello (Pier Paolo Pasolini) - Con la costanza e con la perseveranza si arriva tutti ai grandi risultati attesi, che corrispondono non tanto alle vittorie in sé, quanto piuttosto alla progressiva scoperta dei nostri limiti (Gabriella Dorio) - La libertà dell'uomo è definitiva ed immediata, se così egli vuole: essa non dipende da vittorie esterne, ma interne (Paramhansa Yogananda).