#224 - 4 agosto 2018
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterą  in rete fino alla mezzanotte di venerdi 03 febbraio, quando lascerą  il posto al numero 323. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, puņ durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni pił importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchč (Mark Twain) "L'istruzione č l'arma pił potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) La salute non č un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perchč i servizi sanitari siano accessibili a tutti (Papa Francesco) Il grado di civiltą  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensģ nella capacitą  di assistere, accogliere, curare i pił deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltą  di una nazione e di un popolo (Alberto degli Entusiasti) Ogni mattina il mondo č un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminositą, vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Editoriale

Lo sbando

di Dante Fasciolo

Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura
chĆ© la diritta via era smarritaā€¦

Leggendo i primi versi della Commedia di Dante,
si potrebbe pensare di essere giĆ  nellā€™inferno,
invece no, bisognerĆ  aspettare il terzo capitolo;
qui siamo in un momento in cui Dante
ha smarrito la strada ritenuta giusta
e ci vuole poco a pensare che ora sia allo sbando.

Cerchiamo di capire, lo sbando ĆØ momentaneo,
Dante fa del suo errore una virtĆ¹,
e intraprende il nuovo sentiero con coraggio
riconquistando alla paura tutta la sua luciditĆ .

Narra con efficacia paesaggi e luoghi,
situazioni e persone, e infila per vizio poetico
riflessioni e considerazioni dolci e amare;
si potrebbe sintetizzare: fotografa la vita,
e verso su verso recupera significati e insegnamenti
capaci, per tutti, di indicare diritti, doveri e rispetto.

CosƬ non ĆØ ai nostri giorni,
i nuovi narratori che si aggiudicano il diritto di guidare
la nostra fragile esistenza terrena,
hanno perduto la ā€œdiritta viaā€ e navigano allā€™oscuro.
Inciampando di sovente con sventurate invettive,
cavalcano con baldanza e sicumera, piĆ¹ verosimilmente
con prepotenza, imposizione, incapacitĆ  e sberleffo;
e sempre piĆ¹ palesemente emerge il vero significato
del loro sbando che rimarca caos e disordine,
sbandamento morale ed ideologicoā€¦
giusto nero su bianco del dizionario Garzanti.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit č realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessitą di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietą tra singoli e le comunitą, a tutte le attualitą... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicitą e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.