#202 - 22 settembre 2017
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 17 aprile, quando lascerà il posto al numero 261. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi un po' di SATIRA - Nasciamo nudi, umidicci ed affamati. Poi le cose peggiorano - Chi non s ridere non è una persona seria (P. Caruso) - l'amore è la risposta ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande (W. Allen) - Ci sono persone che si sposano per un colpo di fulmine ed altre che rimangono single per un colpo di genio - Un giorno senza una risata è un giorno sprecato C. Chaplin) - "Il tempo aggiusta ogni cosa" Si sbrigasse non sono mica immortale! (F. Collettini) - Non muoverti, voglio dimenticarti proprio come sei (H. Youngman) - La differenza tra genialità e stupidità è che la genialità ha i suoi limiti (A. Einstein). -
Editoriale

Orizzonti

di Dante Fasciolo

Finito il tempo delle vacanze
ritornano puntuali i riti della vita quotidiana,
che, come i saldi di fine stagione,
si presentano densi di prospettive
e dispensatori di nuovi e brillanti orizzonti.

E’ davvero cosi?
Riprende la scuola:
trasferimenti rifiutati e cattedre vuote;
si affacciano vecchie malattie:
e c’è chi frena ancora le vaccinazioni;
aumentano i posti di lavoro,
paradosso, aumentano i disoccupati;
diminuiscono gli sbarchi di profughi,
aumentano le liti e gli intrichi;
le esigenze economiche
fanno a pugni con le politiche sociali;
ovunque lo scontro celebra
la sua supremazia.

Le brillanti prospettive che ogni stagione promette
cadono rovinosamente,
pretesti e maldestri interessi
iniettano veleni e tormentano ferite.
Eppure…eppure…

La rassegnazione dà segni di movimento;
la pigrizia mentale abbandona il letargo;
il risveglio è più netto ed attento;
gli errori ritrovano la giusta strada;
le proposte bocciate per capriccio e dispetto
sono lentamente recuperate al buon senso;
la vituperata Europa è ora vista
come possibile ultimo orizzonte
appagante per tutte e per ciascuna delle nazioni
che si apprestano, voto alla mano,
a costruire il futuro:
un egoista labirinto senza uscita,
o una federazione aperta ad una società
complessa si, ma affamata di nuovi orizzonti.

Non è coraggio senza pazienza, non è gioia senza fatica, non è forza senza dolcezza, senza umiltà non è gloria ( Nicolò Tommaseo) - Noi abbiamo una sola vita: se anche avessi fortuna, se anche raggiungessi la gloria, di certo sentirei di aver perduto la mia, se per un solo giorno smettessi di contemplare l'universo ( Marguerite Yourcenar) - Nel teatro la parola è doppiament glorificata: è scritta, come nelle pagine di Omero, ma è anche pronunciata, come avviene fra due persone al lavoro: non c'è niente di più bello (Pier Paolo Pasolini) - Con la costanza e con la perseveranza si arriva tutti ai grandi risultati attesi, che corrispondono non tanto alle vittorie in sé, quanto piuttosto alla progressiva scoperta dei nostri limiti (Gabriella Dorio) - La libertà dell'uomo è definitiva ed immediata, se così egli vuole: essa non dipende da vittorie esterne, ma interne (Paramhansa Yogananda).