#178 - 24 dicembre 2016
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero rester in rete fino alla mezzanotte di venerdi 4 settembre, quando lascer il posto al numero 269. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, pu durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni pi importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perch" (Mark Twain) "L'istruzione l'arma pi potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) La salute non un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perch i servizi sanitari siano accessibili a tutti. Papa Francesco Il grado di civilt di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bens nella capacit di assistere, accogliere, curare i pi deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civilt di una nazione e di un popolo. Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosit, vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Arte

"So di essere mortale e creatura di un giorno; ma quando scopro gli ammassati cerchi roteanti delle stelle,
i miei piedi non toccano più la terra, ma fianco a fianco con Zeus stesso, mi sazio di ambrosia, cibo degli dei" (Claudio Tolomeo, 100-175 d.C.)

Parco Astronomico dell'Osservatorio di Roma
Monte Porzio Catone - Roma

“Nidi di stelle

Scienza e arte alla scoperta del cosmo
in una mostra di Enrico Benaglia

“Nidi di stelle“Nidi di stelle

INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica, OAR – Osservatorio Astronomico di Roma e Comune di Monte Porzio Catone, in collaborazione con GMG Progetto Cultura, Sliding Arts, 50&Più Roma, Associazione Culturale “Estrellas y Planetas”, presentano la mostra personale dell’artista Enrico BenagliaNidi di stelle – Scienza e arte alla scoperta del cosmo”.

“Nidi di stelle“Nidi di stelle

L’esposizione avrà luogo nello scenario che più si addice al tema celeste scelto come fil rouge delle opere presentate. L’Osservatorio Astronomico di Roma, nella sua sede di Monte Porzio Catone, ospiterà dal 2 dicembre 2016 al 30 maggio 2017 una selezione di quadri, sculture e collage che rappresentano l’universo in tutte le sue sfaccettature, e nel suo legame con l’uomo.
Tra le sale dell’Osservatorio sarà possibile quindi compiere un viaggio tra le stelle, guidati dall’occhio esperto di Galileo Galilei, di cui Benaglia ha riprodotto la sua visione del cielo nel collage “Le stelle disegnate da Galileo”. Lo scienziato pisano è inoltre il soggetto di una scultura bronzea: “In punta di piedi, con le mani protese a sostenere e puntare sulla volta celeste un cannocchiale, i piedi poggiano su una semisfera dove sono presenti tutti i simboli del sapere astronomico preesistente, a partire dagli Assiri, passando per gli Egizi, i Greci nonché attraverso le simbologie celesti delle civiltà precolombiane”, come descritto da Alida Maria Sessa.

“Nidi di stelle“Nidi di stelle

Lo spazio è una dimensione che ancora oggi ha affascinato l’artista e gli uomini che popolano le sue opere: figure leggiadre strettamente connesse con gli astri che li circondano. Il risultato di questo eterno legame è la sensazione di ritrovarsi in un mondo onirico, in cui si oscilla tra momenti di pace, turbamento o semplice distacco da quello terreno.

Fabrizio Fiore, direttore dell’Osservatorio Astronomico di Monte Porzio Catone, ha così spiegato l’opera di Enrico Benaglia: “L’Universo di Benaglia è un Universo pieno, denso. Dove le stelle si accavallano le une sulle altre formando figure magiche. È un Universo dove succede sempre qualcosa, un Universo del quale è necessario fare parte e nel quale ci si può appunto tuffare, per godere, stupendoci, delle sue meraviglie.”
Lo sguardo dell’artista al cielo è quello dunque di un appassionato, che non ignora però l’aspetto scientifico del “suo” universo, come ha evidenziato Lucio Angelo Antonelli, astronomo ricercatore presso l’Osservatorio: “Benaglia infatti è un curioso, proprio come uno scienziato, e vuole conoscere per poter dare forma alle cose che scopre. Ecco quindi che nelle sue opere appare l’Universo che ha assorbito con curiosità e passione confrontandosi con la scienza. Il suo, seppur immaginifico, è un Universo realistico e materico in cui il cielo ha un peso. D’altra parte chi lo osserva e lo studia sa che, al di la della materia visibile, esiste un’enorme quantità di massa non direttamente osservabile, ma che ci viene rivelata dal moto delle galassie: i “nidi di stelle” nella visione dell’artista.”

“Nidi di stelle“Nidi di stelle

Il connubio tra arte e scienza è quindi possibile nell’universo di Benaglia, permettendo al visitatore della mostra una piena osservazione delle stelle, tra quelle reali studiate già da Galileo e quelle che affollano le opere nate dall’immaginario dell’artista.

AFORTISMI - L'amore la saggezza dello sciocco e la follia del saggio (S.Johnson) - L'amore vince ogni cosa (P. Virgilio Marone) - C' tutta una vita in un'ora d'amore (Balzac) - Amore e amicizia si escludono a vicenda (J.de La Bruyere) - La misura dell'amore amare senza misura (Sant'Agostino) - Nel mondo c' pi fame d'amore che di pane (M.Teresa di Calcutta) - Senza amore l'umanit non sopravviverebbe un solo giorno (E.Fromm) -