#156 - 25 aprile 2016
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del giorno 12 giugno quando lascerà  il posto al numero 265 - BUONA LETTURA A TUTTI - ORA, INSIEME... SORRISINI PER UN BREVE RELAX - "Cameriere, cos'ਠquesto insetto che fa il bagno nel mio bicchiere?" "Signore, qui si viene per bere e mangiare e non per studiare zoologia!" - "Cameriere, cosa avete di buono?" "La salute, signore: Grazie a Dio!" - Qual è il polpo più¹ veloce del mare? Il Polposition! - Un bambino nel passeggino piange e urla in modo irritante: Il padre che lo accompagna, ogni tanto dice: "stai buono Andrea! Stai calmo, Andrea, controllati! ...un tale vedendo la scena dice: "Complimenti, lei è molto paziente nel modo di educare e trattare il suo piccolo!" "Guardi, - risponde lui irritato - Andrea sono io!" - Un'anziana signora ad una bambina "Se continui a fare tutte quelle smorfie resterai brutta tutta la vita" E la bimba: "Allora lei non era mai stata avvertita?" - Qual è¨ il colmo per un giardiniere? Cogliere ...l'occasione - Qual è¨ il colmo per un aviatore? Cogliere una frase al volo - "Lasciami stare - si raccomanda il libro di matematica al dizionario - ho un sacco di problemi!".
Editoriale

Il Ponte

di Dante Fasciolo

Il ponte di cui parliamo oggi
non è il ponte relax dal 22 al 25 aprile,
ma il ponte che comprende lo spazio temporale
dal 25 aprile del 1945 al 25 aprile del 2016.

Lungo 71 anni, questo ponte ha visto transitare
milioni di uomini ogni giorno:
idee ed ideali, impegni ed impieghi,
denaro ed investimenti, prodotti e commerci…

una serie affollata di patrie vicende
distinte per capitoli generali:
soldati e reduci, arruolati e partigiani,
scolari e docenti, amministratori e politici…

una lenta transumanza nel tessuto sociale
che da “Ladri di biciclette”
è giunta ora ad una difficile tappa
della “Grande bellezza” mortificata e sciupata;

affresco cinematografico, quest’ultimo,
specchio di una società che si arrende
e si lascia trascinare nell’ingannevole limbo
in attesa di messianico futuro.

Le grandi speranze del dopoguerra,
la ricostruzione materiale delle città
e quella morale delle coscienze,
hanno trovato ostacoli e irrisioni;

dopo 71 anni, il tragitto lungo il ponte
non è ancora completato,
il cammino segna l’affanno di tempi difficili;
in troppi cuori persistono rancore e odio,
e carsici dissapori riverberano
nella vita inconsapevole di ogni giorno.

Rimuovere questi dannosi ostacoli,
e rianimare la speranza, dare senso alla vita…
riconciliazione totale e definitiva:
percorrere l’ultimo tratto del ponte con slancio…
ognuno superi se stesso!

ANTICA SAGGEZZA - Gli angeli lo chiamano piacere divino, i demoni sofferenza infernale, gli uomini amore. (H.Heine) - Pazzia d'amore? Pleonasmo! L'amore è già in se una pazzia (H.Haine) - Nel bacio d'amore risiede il paradiso terrestre (Lord Byron) - Quando si comincia ad amare si inizia a vivere (M. de Scudery) - L'amore è la poesia dei sensi ( H. De Balzac) - Quando il potere dell'amore supererà l'amore per il potere, sia avrà la pace (J. Hendrix)