#137 - 12 ottobre 2015
AAAATTENZIONE - Cari amici lettori, questo numero rimarr in rete fino alla mezzanotte del 5 marzo quando lascer il posto al n. 281. BUONA LETTURA A TUTTI . Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo cos alto da giustificare metodi cos indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il pi piccolo degli animali una delle pi nobili virt che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuer a massacrare gli animali non conoscer ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo il pi crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Arte

AMACI – XI Giornata del Contemporaneo con il patrocinio di
Ambasciata di Bulgaria in Italia - Ambasciata di Bulgaria presso la Santa Sede
Istituto Bulgaro di Cultura - Texfilart

Spazio 40 - Galleria d'arte - Roma

Le memorie del filo tessile

Sofia – Roma, tratti d'autore

Le memorie del filo tessileLe memorie del filo tessile

"Le sorelle Marussia e Tania Kalimerovi hanno messo al centro della loro attività creativa tutto ciò che riguarda il mondo del tessile. Significativa a tale proposito la loro ultima mostra, in corso alla Galleria d'Arte Spazio 40 a cura di Tina Loiodice, ove si possono ammirare particolarissime sculture tessili testimoni di una raffinata composizione artistica e contenutistica.

Le memorie del filo tessileLe memorie del filo tessile

Disegni, bozzetti, modellini, opere materiche e tratti d’autore · sono l'ultima ricerca delle due artiste i e rappresentano una notevole sintesi tra idea, forma, colore e composizione, tutt'uno in piccolo o piccolissimo formato, una sfida e un piacere di creare ispirandosi ai canoni classici.
L'impiego della carta fatta a mano e il legno in combinazione con diverse tecniche e rendono le opere originali e uniche nel panorama dell'arte contemporanea.
E’ molto interessante e istruttivo il loro rapporto con questa tecnica antichissima che ci riporta quasi agli albori dell’ arte stessa e nel contempo appare proiettata in un futuro tecnologicamente avanzatissimo. (...) Le opere si impongono per l'originalità di un'arte che di per sé valica i confini della Bulgaria e entrano di diritto in un'espressione artistica europea .

Le memorie del filo tessileLe memorie del filo tessile

Si parla spesso di una sorta di “filo di Arianna" - scrive il professor Claudio Strinati, insigne storico e critico d'arte - alla base della loro continua avanzata nello spazio vastissimo della loro stessa arte. Microscopico e macroscopico si alternano senza posa e la delicatezza suprema di sottili intrecci cartacei cede poi il posto alla proliferazione di materiali inattesi e pure così magnificamente coinvolgenti come il bambù che sembra costruire precari e spericolati ma pur indispensabili passaggi su cui l’ umanità intera possa fiduciosamente incamminarsi, certi, tutti noi, della perfezione della idea estetica pur nella fatale fragilità delle cose di questo mondo (…).

Le memorie del filo tessileLe memorie del filo tessile

E dalla terra di Orfeo ecco giungere a noi immagini. sempre tra loro contrastanti e sorprendenti, che ci parlano di ombre e luci, delle potenti tensioni e speranze verso un futuro pur gremito di passato, di sfavillante poliedricità di elementi tutti piegati dalla stessa intenzionalità estetica, dalla seta alla carta, dalla lana alla plastica al metallo, dal bambù al rame, dal filo d’ oro al marmo e al legno. Una autentica epopea dei materiali che si traduce immediatamente in un’ epopea spirituale".

Le memorie del filo tessileLe memorie del filo tessile

AFORISMI -- L'uomo che non ha sogni, non ha le ali per volare (C. Clay) - Da sempre in politica patrocinare la causa del povero stato il mezzo pi sicuro per arricchirsi (N. G. Davila) - Ci che non giova all'alveare non giova neanche all'ape (Marco Aurelio) - Molti dei nostri uomini politici sono degli incapaci. I restanti sono capaci di tutto (B. Makeresko) - Qualunque imbecille pu inventare e imporre le tasse (M. Pantaleoni) - Il saggio, sdegna non di ridere, ma di deridere (A: Graf) - Il mondo cominciato senzal'uomo, e finir senza di lui (C. Levi Strauss) - La natura non fa nulla di inutile (Aristotele) - L'oppresso non accetta l'oppressione, finisce per farsene complice (V. Hugo) - Serve un nuovo modo di pensare per superare i problemi creati da vecchi modi di pensare (A: Einstein) - Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi (W. Shakespeare)