#130 - 1 giugno 2015
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterÓá in rete fino alla mezzanotte di venerdi 10 luglio, quando lascerÓá il posto al numero 267. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi un po di SATIRA: Il Paradiso lo preferisco per il clima, l'Inferno per la compagnia (M. Twain) - Quando le cose non funzionano in camera da letto, non funzionano neanche in soggiorno (W.H. Masters) - L'intelligente parla poco, l'ignorante parla a vanvera, il fesso parla sempre (A: De Curtis) - Il sesso senza amore Ŕ un'esperienza vuota, ma tra le esperienze vuote Ŕ la migliore (W. Allen) - Per alcune cose ci vuole tanta pazienza, per tutte le altre c'Ŕ la gastrite (L. Limbus) - Non avere un pensiero e saperlo esprimere: Ŕ questo che fa di un uomo, un giornalista (K. Kraus) - Le banche ti prestano denaro, se puoi dimostrare di non averne bisogno (B. Hope) -
Pagine Preziose

Nuova edizione in due volumi

Il dizionario della canzone

Dario Salvatori - Edizioni Clichy Rai-Eri

di certosino

La storia e i segreti di oltre 13.ooo canzoni: dai capolavori del folk e del rock americano alla psichedelia e al pop inglese, dalla chanson francese al reggae giamaicano, alle sigle dei cartoni animati e alle hit pi├╣ inaspettate provenienti da ogni parte del mondo, con un'attenzione particolare per quella che ├Ę stata la storia della musica italiana, narrata attraverso le composizioni dei suoi maggiori protagonisti ma anche quelle dei personaggi minori che non meritano di essere dimenticati. Per ciascuna canzone una scheda che ne racconta l'origine, le interpretazioni, i piazzamenti in classifica, le curiosit├á, completata dalle informazioni sui credits e da un giudizio critico che va da una a cinque stelle.
Dal Settecento ai nostri giorni, una panoramica ad ampissimo raggio che per sua stessa natura non pu├▓ essere esaustiva, vista la vastit├á dell'argomento trattato, ma che chiede di non fermarsi di fronte allo steccato accademico che da sempre si frappone tra musica colta e musica popolare, tra musica rock e musica pop, tra canzonette e canzoni degne d'essere chiamate tali: perch├ę la musica, piccola o grande che sia, ├Ę di tutti, nessuno escluso, e ogni canzone significa qualcosa per qualcuno, in qualche parte del mondo.

AFORISMI - L'uomo che non ha sogni, non ha le ali per volare (C. Clay) - Da sempre in politica patrocinare la causa del povero Ŕ stato il mezzo pi¨╣ sicuro per arricchirsi (N. G. Davila) - Ci˛ che non giova all'alveare non giova neanche all'ape (Marco Aurelio) - Molti dei nostri uomini politici sono degli incapaci. I restanti sono capaci di tutto (B. Makeresko) - Qualunque imbecille pu˛ inventare e imporre tasse. ( M. Pantaleoni) - Il saggio, sdegna non di ridere, ma di deridere (A. Graf) - Il mondo Ŕ cominciato senza l'uomo, e finirÓá senza di lui (C. Levi Strauss) - L'impoverimento linguistico Ŕ, per un popolo, sintomo di decadenza (F. Collettini) - La natura non fa nulla di inutile (Aristotele) - L'oppresso che accetta l'oppressione, finisce per farsene complice (V. Hugo) - Serve un nuovo modo di pensare per superare i problemi creati da vecchi modi di pensare (E. Einstain) - Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi (W. Shakespeare) -