#353 - 1 luglio 2024
AAAATTENZIONE - Cari amici lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del 31 LUGLIO PER LASCIARE IL POSTO AL N° 354 GIOVEDI' 1° AGOSTO. BUONA LETTURA A TUTTI . Ora ecco per voi un po' di SATIRA: Il Paradiso lo preferisco per il clima, l'Inferno per la compagnia (M. Twain) - Quando le cose non funzionano in camera da letto, non funzionano neanche in soggiorno (W.H. Masters) - L'intelligente parla poco, l'ignorante parla a vanvera, il fesso parla sempre (A: De Curtis) - Il sesso senza amore è un'esperienza vuota, ma tra le esperienze vuote è la migliore (W. Allen) - Per alcune cose ci vuole tanta pazienza, per tutte le altre c'è la gastrite (L. Limbus) - Non avere un pensiero e saperlo esprimere: è questo che fa di un uomo, un giornalista (K. Kraus) - Le banche ti prestano denaro, se puoi dimostrare di non averne bisogno (B. Hope) -
Fumetto

un graphic novel distopico e dissacrante tutto al femminile,
con la sua iconografia stravagante scardina i dogmi biblici
e porta i lettori a interrogarsi sul presente e sul futuro.

Green Moon Comics

La fine del mondo...

...secondo Maria

Di Tommaso Destefanis - disegnato da Riccardo Cecchi e Fiorella Cogliandro

di sorrisino

Il conturbante graphic novel scritto da Tommaso Destefanis e disegnato da Riccardo Cecchi e Fiorella Cogliandro che ci trascinerà in una distopia tutta al femminile. La fine del mondo secondo Maria è una travolgente storia per immagini che, giocando con l’iconografia biblica, ci lascerà con il fiato sospeso.

Nella piccola cittadina di Santa Maddalena la vita di tre ragazze sta per cambiare inesorabilmente, il destino e la salvezza del mondo intero è nelle loro mani, ma le giovani ancora non lo sanno. La prima, Maria, aspetta un bambino, ha perso la voglia di parlare con chi la circonda, l’unico con cui scambia delle parole è il suo gatto Bartolomeo. Tutto cambia dopo l’avvento di un bizzarro angelo in casa sua.
Meri, invece, vive in un incubo kafkiano alla rovescia: un giorno, all’improvviso, tutti intorno a lei si sono trasformati in insettoni, i suoi genitori, suo fratello, gli amici, i professori. Uno scenario talmente surreale che le sorge il dubbio che sia sempre stato così.
L’ultima è Myriam, una ragazza che da sempre è consapevole che l'aspetta un grande compito, lo dice il tatuaggio che porta sul corpo sin dalla nascita, ma da quando è finita in questo paese lontano, dove tutti parlano in modo strano, da quando è costretta a prostituirsi in un night, non è più tanto sicura del suo destino. All’improvviso nel mare, al largo della riva, sono comparse tre mostruose trombe marine che se ne stanno lì in attesa, proprio per questo un demone e un bizzarro angelo sono scesi sulla terra per prendere posizione sulla scacchiera. Sembra che ad attendere le tre prescelte sia l’Apocalisse: la fine del mondo è alle porte, pronta a portare un nuovo inizio, insomma un vero e proprio Secondo Avvento.

Un fumetto dove oscurità e luce si alternano anche nelle immagini, grazie infatti alla maestria di Riccardo Cecchi e Fiorella Cogliandro, il lettore si troverà immerso nelle scene apocalittiche dalle tinte cupe, per passare poi a un moto di speranza per un nuovo mondo possibile incorniciato da toni pastello. Con una storia dove le protagoniste sono decise a determinare il loro futuro e quello di tutto il mondo, Tommaso Destefanis ci offre la possibilità di immergerci in un mondo spaventoso raccontando, in un’inedita chiave contemporanea, l’eterna lotta tra il bene e il male.

La fine del mondo...

        *Ufficio Stampa    claudia.cervellini.92@gmail.com   +39 3204245502*
AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.