#120 - 16 febbraio 2015
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 17 aprile, quando lascerà il posto al numero 261. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi un po' di SATIRA - Nasciamo nudi, umidicci ed affamati. Poi le cose peggiorano - Chi non s ridere non è una persona seria (P. Caruso) - l'amore è la risposta ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande (W. Allen) - Ci sono persone che si sposano per un colpo di fulmine ed altre che rimangono single per un colpo di genio - Un giorno senza una risata è un giorno sprecato C. Chaplin) - "Il tempo aggiusta ogni cosa" Si sbrigasse non sono mica immortale! (F. Collettini) - Non muoverti, voglio dimenticarti proprio come sei (H. Youngman) - La differenza tra genialità e stupidità è che la genialità ha i suoi limiti (A. Einstein). -
Musica e Strumenti

La sua voce nei film, nelle canzoni
e nelle serate nostalgiche dei soldati al fronte

L' Ocarina

Uno strumento italiano semplice
relativamente recente
Ha un suo Festival a Budrio

di Giada Gentili

Ho rivisto il film di Bernardo Bertolucci "Novecento" e in una scena ho visto un gruppo di contadini suonare lo strumento musicale chiamato "Ocarina".
Ficcanaso come sono, mi sono data da fare e, punto due, ho scoperto che Simon Le Bon e il suo gruppo Duran Duran ha incluso parti musicali per ocarina.

L' OcarinaL' Ocarina

Anche nel mondo dei videogiochi troviamo questo strumento musicale posto in una posizione di assoluto rilievo. E’ il caso di Legend of Zelda: Ocarina of Time dove grazie alla magica Ocarina del Tempo il protagonista Link può sconfiggere il male.
Ma l’ocarina non si ferma qui e neppure io. Nella musica per film di Ennio Morricone possiamo rintracciare sonorità inconfondibili e partiture create ad hoc. Così come diversi sono gli elementi compositivi che possiamo trovare all’interno della creazione artistica targata Fabrizio De Andrè.

L' OcarinaL' Ocarina

Una menzione speciale spetta a Budrio, ogni due anni Capitale dell'Ocarina attraverso un Festival Internazionale giunto alla sua VII edizione. La città di Budrio viene invasa dai suoni e dai colori dell’ocarina con ospiti, musicisti, costruttori e turisti provenienti da tutto il mondo.
Il Festival è il modo per rendere la città un vero e proprio gioiello in cui mostre, danze e suoni incontrano le strade, i vicoli e le piazze.

L' OcarinaL' Ocarina

L'Ocarina è uno strumento a fiato italiano di forma globulare allungata generalmente costruito in terracotta: aerofoni del genere, genericamente noti anche come arghilofoni (quando costruiti in argilla), sono strumenti molto antichi e diffusi (con differenti fattezze) presso numerose civiltà arcaiche. L'inventore è Giuseppe Donati (Budrio, metà ottocento).
Strana fortuna ebbe l'Ocarina nelle due guerre mondiali: i soldati ne erano spesso dotati per tirarsi su il morale.
Per la cronaca (si torna sempre a quella): "Novecento" non l'ho potuto proprio finir di vedere, i Duran Duran mi sembrano datati e di videogiochi non me ne intendo. Ma il suono dell'Ocarina m'è rimasto impresso tra utricolo e sacculo.

L' OcarinaL' Ocarina

Non è coraggio senza pazienza, non è gioia senza fatica, non è forza senza dolcezza, senza umiltà non è gloria ( Nicolò Tommaseo) - Noi abbiamo una sola vita: se anche avessi fortuna, se anche raggiungessi la gloria, di certo sentirei di aver perduto la mia, se per un solo giorno smettessi di contemplare l'universo ( Marguerite Yourcenar) - Nel teatro la parola è doppiament glorificata: è scritta, come nelle pagine di Omero, ma è anche pronunciata, come avviene fra due persone al lavoro: non c'è niente di più bello (Pier Paolo Pasolini) - Con la costanza e con la perseveranza si arriva tutti ai grandi risultati attesi, che corrispondono non tanto alle vittorie in sé, quanto piuttosto alla progressiva scoperta dei nostri limiti (Gabriella Dorio) - La libertà dell'uomo è definitiva ed immediata, se così egli vuole: essa non dipende da vittorie esterne, ma interne (Paramhansa Yogananda).