#314 - 17 settembre 2022
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterà  in rete fino alla mezzanotte di venerdi 03 febbraio, quando lascerà  il posto al numero 323. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all'infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchè (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perchè i servizi sanitari siano accessibili a tutti (Papa Francesco) Il grado di civiltà  di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità  di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà  di una nazione e di un popolo (Alberto degli Entusiasti) Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità, vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Attualità

I problemi avanzano a tutto gas

Settembre

di Amanzio Possenti

Settembre è tradizionalmente un mese difficile e quest’anno lo è ancora di più, per vari motivi.
Non per il fatto meteorologico – cambio di stagione - né per i problemi post feriali legati al rientro, soprattutto per la ‘questione gas’ ed energia e per il momento elettorale sopravvenuto in extremis e senza precedenti. Con un’aggiunta allarmante: inflazione più 8,4%, il massimo dal 1985, un brutto segnale.

Settembre

Il ’tema elezioni’ prevede attenzione alla fase di presentazione dei programmi ed è certamente l’aspetto-clou sul quale soffermarsi, per capire e condividere, a seconda della lettura delle proposte, e per trarne conseguenze sulle decisioni di voto.
Questi giorni sono dunque delicati rispetto al futuro del Paese e alle impostazioni che ciascuno può dare a livello di orientamento personale e comunitario. La ‘questione gas’ è dirompente e drammatica: tutti ne subiamo gli effetti deleteri sul razionamento, sul peso economico, sulla attività casalinga o imprenditoriale, sulle bollette devastanti, su un cambio di passo nella normalità di sempre. Se restiamo a guardare, pronti ad interventi necessari - da osservare – perpetuiamo però la preoccupazione ove i costi all’insù non fossero bloccati e resi accettabili. L’Italia si sta battendo con parte dell’Europa per un limite concordato al prezzo di mercato.

Settembre, nonostante tutto, sembra avere un’”anima” positiva: apre le porte a stagioni nelle quali si potrà mettere a frutto il ricavato dall’entusiasmo primaverile-estivo, quando il tempo ci ha donato il meglio per la nostra serena e speranzosa attesa del domani.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.