#294 - 23 ottobre 2021
AAAATTENZIONE - Cari amici lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del 10 dicembre quando lascerà  il posto al n. 297. BUONA LETTURA A TUTTI . Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Attualità

Dalla vecchia alla nuova Italia Le riforme in gestazione e i passatismi frenanti

Il bene comune

di Amanzio Possenti

Mentre l’attenzione dei politici - meno nell’opinione pubblica – è stata nei giorni scorsi rivolta ai ballottaggi, l’Italia attende di confermare i buoni risultati economici e del Pil emersi negli ultimi due trimestri, con il proposito di uscire non solo statisticamente da una condizione oscillante tra crisi e rilancio.
Con la prima tranche finanziaria di intervento europeo ai sensi del Pnrr(Piano nazionale di ripresa e resilienza)e le connesse riforme in gestazione(se ne prevedono fino a 42!) entra in un territorio dove la vecchia Italia è chiamata a dismettere i panni consunti per indossare quelli di un Paese europeo moderno e allineato al progresso in alcune materie (fisco, giustizia, ambiente, digitalizzazione, concorrenza, investimenti) e alla competitività.

Occorre lavorare con vista sul futuro e in armonia tra Stato, società, imprese, lavoro, crescita, poiché il domani indicato è costruibile solo operando tutti insieme verso un traguardo di comune interesse.
E per le generazioni future, non solo la nostra.
Fermarci a osservare l’orticello, anche ben ordinato, e ignorare che non basta ammirarne i fiori e gli ortaggi bensì occorrono infrastrutture idonee, mezzi di intervento adeguati, progetti affini e riconosciuti, burocrazie remote, spazi legittimi di solidale coabitazione, significa partire con piedi incerti; gli esiti potrebbero essere inferiori alle attese, poiché, se è vero che i programmi sono chiari, importanti e decisivi, essi potrebbero non bastare nella ipotetica carenza di realtà idonee fondate su criteri omogenei e competenti.

Dunque necessità di... piedi lesti e ben orientati: riforme qualificanti e spirito di attenta azione positiva verso il bene comune. Tra l’altro il Paese deve all’Europa un resoconto tecnico-politico dettagliato e conforme. Siamo destinatari e attori, in ambedue i casi e al tempo stesso, di una grandissima disponibilità e parimenti di un’amplissima corresponsabilità.
Tutto questo induce ad elaborare il meglio e nel miglior modo tagliando fuori obsoleti criteri operativi e valutativi, ovvero pensare ad un’Italia nuova, che possa camminare da coprotagonista, come merita, nella storia europea e internazionale, abbandonando i passatismi che la frenano ed individuando un futuro che non le tolga nulla dei valori alti via via fatti propri, bensì alimenti il suo meraviglioso e riconosciuto stile di popolo coraggioso, determinato e pieno di nobili idealità e di responsabili comportamenti.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.