#114 - 15 dicembre 2014
AAAATTENZIONE - Cari amici lettori, questo numero rimarr in rete fino alla mezzanotte del 10 dicembre quando lascer il posto al n. 297. BUONA LETTURA A TUTTI . Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo cos alto da giustificare metodi cos indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il pi piccolo degli animali una delle pi nobili virt che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuer a massacrare gli animali non conoscer ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo il pi crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Musica e Strumenti

Il grande artista non sapeva suonare

Totò e i suoi strumenti musicali

di Giada Gentili

In "Totò Le Mokò", Totò dirige una banda musicale, nonostante sia cosa nota che Totò non fosse capace di suonare nessuno strumento musicale, e nonostante abbia composto diverse canzoni come: Nun si 'na femmena, Carme'... Carme' , Luntano a te e naturalmente Malafemmena , solo per citarne alcune. Ecco un elenco dettagliato delle sue performance:
In Totò le Mokò fa l'uomo orchestra;
In Totò di notte n. 1 suona il contrabbasso;
In Totò yeye suona il contrabbasso;
In Totò terzo uomo canta Nun si na femmena accompagnandosi al pianoforte;
In Siamo uomini o caporali canta Core analfabeta accompagnandosi con la chitarra.

La mazurka di Totò è una canzone scritta e interpretata da Totò, anche se la musica è del compositore Cesare Bixio, compresa nelle fasi iniziali del film "Totò le Mokò" del 1949.
Seppur nella sua brevità, rappresenta forse una delle canzoni più allegre, gioiose e sognanti del suo intero repertorio, una sorta di inno all'amore e alla gioventù. La scena in cui Totò impersona l'uomo banda verrà copiata nel film Mary Poppins ed interpretata da Dick Van Dyke (capito?).

Totò e i suoi strumenti musicaliTotò e i suoi strumenti musicaliTotò e i suoi strumenti musicali

A casa mia, i film di Totò e i film musicali sono sempre stati pane quotidiano e posso dire tranquillamente di essere cresciuta in braccio a mio padre, piccolissima, mentre lui passava da "+Cantando sotto la pioggia" a "I tartassati", sicchè per un certo periodo di tempo, nella mia testa si sono affollate canzoni, musiche, orchestre e le irresistibili parodie di Totò. Ora che non sto più in braccio a mio padre ma è lui che qualche volta viene in braccio a me, rivedo sempre con piacere, uno dietro l'altro, i film di Totò e i film musicali e mi è rimasta la piacevolissima sensazione del grande professionismo degli americani e del Principe De Curtis che, pur ignorando come si strimpella uno strumento musicale, riesce benissimo, come solo lui poteva fare (e ci metterei anche Laurel&Hardy e Harpo Marx), a imbrogliare lo spettatore facendosi passare da grande ed eclettico strumentista.
« Mia bella signorina
che ascolti lassù...
socchiudi gli occhi e sogna
socchiudi gli occhi e sogna... »*

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessit di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidariet tra singoli e le comunit, a tutte le attualit... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicit e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Alcune fotografie e immagini presenti sono tratte da Internet e Face Book , e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione, possono segnalarlo a dantefasciolo@gmail.com in modo da ottenerne l'immediata rimozione. Buona Lettura a tutti. grazie.