#246 - 20 settembre 2019
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 3 aprile, quando lascerà il posto al numero 260. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all’infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perché" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perché i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità, vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Cinema

A confronto recenti produzioni italiane

Casa del Cinema - Roma

Prix Italia

di Federica Fasciolo

Torna il Prix Italia 2019 - Celebrating Cultural Diversity in a global media world, Casa del Cinema a Villa Borghese di Roma:

23/09/2019 - Le ragazze - Conduce Gloria Guida - Prodotto da Pesci Combattenti per Rai 3
Scritto da Cristiana Mastropietro -con Claudia Panero, Matteo Fracassi, Francesca Petrocelli, Francesca Cucci, Vincenzo Galluzzo, Vincenzo Faccioli Pintozzie Chiara Cordelli - Regia di Riccardo Mastropietro
In onda su Rai 3 da sabato 5 ottobre

Prix Italia

A raccontarsi sono sei Ragazze di epoche diverse, che hanno vissuto la propria gioventù tra gli anni ’40 e i giorni nostri. Si parte con la decana, Maria Perego, oggi 95enne, creatrice insieme al marito del topo più famoso della Tv: Topo Gigio. Dopo di lei a raccontarsi saranno due Ragazze degli anni ’50: la dattilografa lombarda Benedetta Murachelli e Maria Pia Di Meo, una delle più grandi doppiatrici del cinema. Segue una coppia formata da due Ragazze degli anni ’70: Susanna Camusso, prima donna Segretario Generale della CGIL, il più importante sindacato italiano dei lavoratori, e Roberta Pedon, viaggiatrice hippie di origine veneziana. In chiusura, come sempre, una Ragazza del Nuovo Millennio: Ginevra Vaggelli ha solo 22 anni e in un momento difficile della sua crescita è scivolata nella spirale dell’eroina. Oggi però, con impegno e fatica, Ginevra sta costruendo la nuova vita.

24/09/2019 - Volevo fare la rockstar - Headwriter della serie Alessandro Sermoneta - Con Giuseppe Battiston, Valentina Bellè, Angela Finocchiaro, Emanuela Grimalda - Regia di Matteo Oleotto Una coproduzione Rai Fiction – Pepito Produzioni prodotta da Maria Grazia Saccà

Olivia è una ragazza di ventisette anni in crisi esistenziale. Nella vita, ha fatto tutto di corsa: prima delusione amorosa a sedici anni, prima gravidanza e poi un lavoro per diventare adulta e crescere da sola le sue due gemelle e un fratello scansafatiche. Un incidente quasi mortale, però, le apre gli occhi: la vita è una sola e forse lei si è persa dei passaggi. Olivia inizia a chiedersi se sia ancora in tempo per recuperare e, nel vorticoso mare di dubbi, comincia a vivere tutto ciò che si è persa negli anni da mamma: l’innamoramento, il sesso e l’amore. Con i toni accesi della commedia brillante e scorretta, Volevo fare la rock star racconta un punto di vista femminile sulla crescita e sulla maturità, ma anche una provincia italiana impoverita dalla crisi, autentica e vitale.

Prix ItaliaPrix Italia

24/09/2019 - Fiume città di vita - PreviousNext
Una produzione Rai Cultura – Rai Storia, scritto da Fabrizio Marini e Nicola Maranesi,
consulenza storica di Francesco Perfetti, regia di Fabrizio Marini.

Un Paese stravolto dalla Prima guerra mondiale. Un popolo che piange oltre 650.000 caduti nelle trincee. I politici umiliati al tavolo della pace di Versailles. Un poeta-soldato che trascina le folle ad ogni comizio. Una città che diventa emblema delle rivendicazioni irredentiste e nazionaliste. È in questa Italia che, 100 anni fa, il 12 settembre del 1919, ha inizio l’impresa di Fiume: l’avventura di Gabriele d’Annunzio e di un manipolo di legionari partiti da Ronchi in Friuli per occupare la città adriatica e annetterla all’Italia, instaurare la Reggenza del Carnaro, fondare un “mito” destinato a influenzare la cultura e la politica italiana e internazionale, l’estetica e il lessico, ben oltre il Ventennio fascista e gli altri totalitarismi che vi attinsero a piene mani. Con l’ausilio di esperti, documenti d’archivio, fonti autobiografiche, in occasione dei 100 anni trascorsi da quell’impresa, “1919, Fiume città di vita” ripercorre gli episodi epici di quei giorni in un viaggio che si snoda attraverso i luoghi simbolo dell’impresa dannunziana. Ingresso gratuito fino a esaurimento posti

25/09/2019 - Tutto il mio folle amore - Un film di Gabriele Salvatores
con Claudio Santamaria, Valeria Golino, Diego Abatantuono e per la prima volta sullo schermo Giulio Pranno
una produzione Indiana Production con Rai Cinema ed EDI Effetti Digitali Italiani
in collaborazione con Friuli Venezia Giulia Film Commission
in associazione con Unipol Banca S.p.A.

Sono passati sedici anni dal giorno in cui Vincent è nato e non sono stati sedici anni facili per nessuno. Né per Vincent, immerso in un mondo tutto suo, né per sua madre Elena e per il suo compagno Mario, che lo ha adottato. Willi, che voleva fare il cantante, senza orario e senza bandiera, è il padre naturale del ragazzo e una sera qualsiasi trova finalmente il coraggio di andare a conoscere quel figlio che non ha mai visto e scopre che non è proprio come se lo immaginava. Non sa, non può sapere, che quel piccolo gesto di responsabilità è solo l’inizio di una grande avventura, che porterà padre e figlio ad avvicinarsi, conoscersi, volersi bene durante un viaggio lungo le strade deserte dei Balcani in cui avranno modo di scoprirsi a vicenda, fuori dagli schemi, in maniera istintiva. E anche Elena e Mario, che si sono messi all’ inseguimento del figlio, riusciranno a dirsi quello che, forse, non si erano mai detti. Ingresso gratuito fino a esaurimento posti

Prix ItaliaPrix Italia

26/09/2019 - Leo Da Vinci e Cercami a Parigi Regia di Sergio Manlio
Una produzione Rai Ragazzi / Gruppo Alcuni / HR / Cosmos Animation Singapore Ltd / All Rights Entertainment
Con il contributo di Regione Veneto In collaborazione con Trentino Film Commission

La serie racconta le avventure del giovane Leonardo da Vinci e dei suoi amici Lisa e Lollo nel 1467 a Firenze. Leo e Lollo lavorano nella bottega del Verrocchio dove incontrano Lorenzo de’ Medici (non ancora il Magnifico). Lisa invece lavora presso le scuderie dei Medici. Leo e Lisa in ogni episodio dovranno ostacolare i piani di un nobile signore fiorentino, noto come il “Cospiratore”, il quale vuole sostituirsi ai Medici nel governo della città.

a seguire - Cercami a Parigi - Creato da Jill Girling e Lori Mater-Welch -Regia di Matt Bloom e Randall Thorne
Una produzione Cottonwood Media, ZDF, ZDF Enterprises, Be-FILMS and Opéra national de Paris coproduction in associazione con Hulu, The Walt Disney Company (France e Italia), France Televisions, Rai, Umedia and uFund

Protagonista è Lena Grisky, una giovane principessa pronta a diventare una stella del balletto nel 1905. Quando il suo fidanzato Henri le regala una vecchia collana di famiglia, cambia tutto. Come poteva sapere che avrebbe mandato Lena nel ventunesimo secolo?! Mentre un frenetico Henri fa il possibile per riportarla a casa, Lena fa del suo meglio per inserirsi nel suo nuovo mondo e si ritrova anche ad amare la musica e i nuovi stili di danza.

Prix ItaliaPrix Italia

26/09/2019 - Speciale Big Bang Live - Rai Radio Kids presenta

Armando Traverso e i pupazzi in uno show speciale dal vivo con le musiche, i racconti, le barzellette della Radio Rai dedicata ai più piccoli. Ingresso gratuito fino a esaurimento posti

AFORISMI - L'uomo che non ha sogni, non ha le ali per volare (C. Clay) - Da sempre in politica patrocinare la causa del povero è stato il mezzo più sicuro per arricchirsi (N. G. Davila) - Ciò che non giova all'alveare non giova neanche all'ape (Marco Aurelio) - Molti dei nostri uomini politici sono degli incapaci. I restanti sono capaci di tutto (B. Makeresko) - Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. ( M. Pantaleoni) - Il saggio, sdegna non di ridere, ma di deridere (A. Graf) - Il mondo è cominciato senza l'uomo, e finirà senza di lui (C. Levi Strauss) - L'impoverimento linguistico è, per un popolo, sintomo di decadenza (F. Collettini) - La natura non fa nulla di inutile (Aristotele) - L'oppresso che accetta l'oppressione, finisce per farsene complice (V. Hugo) - Serve un nuovo modo di pensare per superare i problemi creati da vecchi modi di pensare (E. Einstain) - Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi (W. Shakespeare)