#243 - 29 giugno 2019
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 3 aprile, quando lascerà il posto al numero 260. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all’infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perché" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perché i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità, vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
pensierini

Giornata Internazionale del Bacio (13 aprile o 6 luglio?)

Il Bacio

di certosino

Forse nemmeno sapevi che esistesse. Se il 13 Aprile si festeggia in Spagna, la Giornata Internazionale del Bacio in numerosi altri Paesi, tra i quali l’Italia, si festeggia invece il 6 Luglio. Da dove deriva questa usanza? Perchè si celebra questa giornata?

Il Bacio

A chi è venuto in mente di dedicare una giornata al bacio, il gesto d’amore e affetto più universale che esista? Ce lo ricorda Cristina Marziali: La ricorrenza è nata in tempi recenti, nel 2005, in un’occasione non propriamente romantica. In Gran Bretagna il 6 Luglio del 2005 una coppia riuscì a stabilire il record del bacio più lungo. Le loro effusioni durarono la bellezza di 31 ore e 30 minuti!

Quel record in seguito è stato superato: nel 2011 in Thailandia, nel giorno del 13 Aprile, Akekachai e Raksana Tiranarat hanno raggiunto le 46 ore di bacio.
Ecco perché il 13 Aprile è un’altra data in cui viene festeggiata la Giornata Internazionale del Bacio. Il record attuale è detenuto ancora da Akekachai e Raksana Tiranarat, che hanno superato loro stessi. Nel 2013 si sono scambiati il bacio più lungo della storia lungo 58 ore, 35 minuti e 58 secondi.
Per gli spagnoli il 6 Luglio è comunque festa: si celebra la Giornata del Bacio Rubato, che secondo alcuni è l’unico vero bacio che conti!

Il Bacio

C’è da precisare che il bacio che vene celebrato con la Giornata Internazionale del Bacio (World Kiss Day) non è necessariamente quello che si scambiano gli amanti.
Si celebra ogni forma di bacio: quello che una madre dà al suo piccolo, quello che il nipotino dà al nonno. Si celebra il bacio sulla guancia, il baciamano, il bacio sulla fronte. E, naturalmente, il bacio sulla bocca!
Pare che questo tipo di gesto affettuoso sia nato già in epoca preistorica e lo ritroviamo nel regno animale. La madre prende nella sua bocca il cibo e lo passa direttamente in quella del suo piccolo. In questo scambio di nutrimento c’è anche un incredibile scambio d’amore. Da qui, il bacio.

Il BacioIl Bacio

I baci più famosi nella storia, nella letteratura e nell’arte, però, sono tutti tra innamorati.
Tra i quadri che meglio celebrano questo gesto c’è il celebre dipinto di Francesco Hayez, e quello più moderno ma non meno affascinante di Gustav Klimt.

Ci sono poi i baci della letteratura: quello peccaminoso tra Paolo e Francesca nella “Divina Commedia” di Dante e quello romanticamente tragico tra gli innamorati per eccellenza, Romeo e Giulietta.
sono baci immortalati in fotografia, come quello tra il soldato americano e l’infermiera alla fine della guerra, e i baci cinematografici indimenticabili, come quello tra Rosella e Rhett in “Via col Vento”.

Il BacioIl Bacio

AFORISMI - L'uomo che non ha sogni, non ha le ali per volare (C. Clay) - Da sempre in politica patrocinare la causa del povero è stato il mezzo più sicuro per arricchirsi (N. G. Davila) - Ciò che non giova all'alveare non giova neanche all'ape (Marco Aurelio) - Molti dei nostri uomini politici sono degli incapaci. I restanti sono capaci di tutto (B. Makeresko) - Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. ( M. Pantaleoni) - Il saggio, sdegna non di ridere, ma di deridere (A. Graf) - Il mondo è cominciato senza l'uomo, e finirà senza di lui (C. Levi Strauss) - L'impoverimento linguistico è, per un popolo, sintomo di decadenza (F. Collettini) - La natura non fa nulla di inutile (Aristotele) - L'oppresso che accetta l'oppressione, finisce per farsene complice (V. Hugo) - Serve un nuovo modo di pensare per superare i problemi creati da vecchi modi di pensare (E. Einstain) - Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi (W. Shakespeare)