#241 - 1 giugno 2019
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 3 aprile, quando lascerà il posto al numero 260. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all’infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perché" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perché i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità, vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Racconto

Da Assisi al mondo

San Francesco disegnato: Un racconto della vita del Patrono D'Italia - 5^ ed ultima parte

GianMaria Polidoro - Lucio Trojano - Editrice Velar

Francesco

di certosino

Come San Francesco ispirò l'idea della nonviolenza (scritta come sola parola) che è coraggio e serenità di fronte a chi è aggressivo; ed aggiunse che solo gli uomini forti possono avere la forza di non rispondere in modo violento alla violenza.
Parla con il sorriso a chi vuole la guerra e farai un buon passo di pace.

FrancescoFrancesco

Come San Francesco parlò anche di economia ed ispirò una grande idea e tu cerca di suggerirla agli uomini e donne d'affari: una azienda funziona veramente bene non quando produce soldi, ma quando produce benessere per la comunità.

Come San Francesco entrò in politica e disse: ricorda ai partiti di maggioranza, che in futuro diventeranno minoranza; ed alle minoranze che in futuro potrebbero diventare maggioranza se...Non fate politica per la poltrona, ma per il bene del popolo.

FrancescoFrancesco

Come San Francesco ispirò che la civiltà non è soltanto produzione di cose e ricchezza di soldi. La vera civiltà deve dar valore anche alla cultura, all'arte, alla religione, al buon rapporto tra la gente.
Il consumismo non è un buon motore della economia.

Come San Francesco insegnò che ogni creatura animata ed ogni pietra sono opera di Dio e bisogna amarli e rispettarli, come egli ha fatto con frate lupo, con i piccoli vermi, con le erbe del campo ed anche coi i sassi delle strade.

FrancescoFrancesco

Con l'aiuto di San Francesco, abbiamo capito che la pace non nasce dal tornaconto e ti arricchisce di spiritualità, di civiltà, di amore. La pace è serenità tra le cose difficili.
La pace non si compra, non si vende, non si baratta. La pace la si costruisce.

A chi non crede nella pace, San Francesco ricorda che nei tanti secoli trascorsi nessuno immaginava la forza del vapore e della elettricità, l'esistenza delle astronavi, i cellulari e neppure che esistessero nuovi continenti. Tutto questo ora l'abbiamo. La pace è come un continente nuovo da scoprire. Dio ci ha dato intelligenza e sapienza per scoprire e cose nascoste nella creazione.

FrancescoFrancesco

Con l'aiuto di San Francesco, abbiamo capito che la pace è come la vetta del Monte Bianco o dell'Everest che uno scalatore vuole raggiungere. Un chiodo dlopo l'altro e penetrare la roccia. Ed egli sale, di giorno e di notte quando c'è buio e la vita è attaccata ad un chiodo. E c'è freddo all'intorno ed il baratro sotto i piedi; finchè con fatica, dolore e gioia raggiiunge la vetta.
Senza fatica e dolore non nasce la gioia: Alla vetta nessuno scalatore vuole giungere in elicottero perchè le cose belle sono frutto di fatica, di impegno e lavoro.

AFORISMI - L'uomo che non ha sogni, non ha le ali per volare (C. Clay) - Da sempre in politica patrocinare la causa del povero è stato il mezzo più sicuro per arricchirsi (N. G. Davila) - Ciò che non giova all'alveare non giova neanche all'ape (Marco Aurelio) - Molti dei nostri uomini politici sono degli incapaci. I restanti sono capaci di tutto (B. Makeresko) - Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. ( M. Pantaleoni) - Il saggio, sdegna non di ridere, ma di deridere (A. Graf) - Il mondo è cominciato senza l'uomo, e finirà senza di lui (C. Levi Strauss) - L'impoverimento linguistico è, per un popolo, sintomo di decadenza (F. Collettini) - La natura non fa nulla di inutile (Aristotele) - L'oppresso che accetta l'oppressione, finisce per farsene complice (V. Hugo) - Serve un nuovo modo di pensare per superare i problemi creati da vecchi modi di pensare (E. Einstain) - Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi (W. Shakespeare)