#232 - 21 dicembre 2018
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 3 maggio, quando lascerà il posto al numero 240. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi SATIRIKON: Se sei felice non urlarlo, il dolore ha il sonno leggero - Trovo che la televisione sia molto educativa, ogni volta che qualcuno l'accende vado in un'altra stanza a leggere un libro (G.Marx) - Non c'è nulla di più facile che smettere di fumare, io stesso ho smesso già 137 volte! (M. Twain) - Quando voglio prendere una decisione di gruppo, mi ricordo di specchi (W. Buffet) - L'alcol uccide lentamente. Non c'è problema, non ho fretta! (G. Courteline) - Quando dicono che lo fanno per il tuo bene, generalmente è per il loro - L'uomo ha inventato la bomba atomica ma nessun topo costruirebbe una trappola per topi (E. Eistein) - E' un peccato che peccare sia peccato (F. Collettini) - E' ridicolo come ti sei bardato per questo mondo! (F. Kafka) -
Religione

Riflessione che vale per ogni giorno

Un'omelia di Francesco

Generosità e consumismo

Parole semplici per un natale solidale

Generosità e consumismoGenerosità e consumismo

Nemico della generosità è il consumismo.
È questo il cuoredi un'’omelia di Papa Francesco, a Casa Santa Marta.
Papa Francesco esorta a chiedersi come poter essere più generosi con i poveri, anche con “le piccole cose”. E avverte che nemico della generosità è il consumismo, spendere più di quello di cui abbiamo bisogno.

Generosità e consumismoGenerosità e consumismo

Secondo quanto diffuso da Vatican News, il Papa rileva che tante volte nel Vangelo Gesù fa il contrasto fra ricchi e poveri, basti pensare al ricco Epulone e a Lazzaro o al giovane ricco. “Non si può servire due signori: servire Dio e servire le ricchezze”, dice il Pontefice.

Generosità e consumismoGenerosità e consumismo

Papa Francesco commenta a Santa Marta: “Una chiamata alla generosità. E la generosità è una cosa di tutti i giorni, è una cosa che noi dobbiamo pensare: come posso essere più generoso, con i poveri, con i bisognosi … come posso aiutare di più? Ma lei sa, Padre, che noi appena arriviamo alla fine del mese – Ma qualche monetina ti avanza? Pensa: si può essere generosi con quelle …. Pensa. Le piccole cose: facciamo, per esempio, un viaggio nelle nostre stanze, un viaggio nel nostro guardaroba. Quante paia di scarpe ho? Uno, due, tre, quattro, quindici, venti … ognuno lo può dire. Un po’ troppo … Io ho conosciuto un monsignore che ne aveva 40 … Ma, se hai tante scarpe, dà la metà. Quanti vestiti che non uso o uso una volta l’anno? E’ un modo di essere generoso, di dare quello che abbiamo, di condividere”.

Generosità e consumismoGenerosità e consumismo

Ma c’è un forte rischio. Il Papa mette in guardia: “Ma, c’è un’altra malattia, che è la malattia contro la generosità, oggi: la malattia del consumismo.E consiste nel comprare, sempre, cose. Io non dico che tutti noi facciamo questo, no. Ma il consumismo, lo spendere più di quello di cui abbiamo bisogno, una mancanza di austerità di vita: questo è un nemico della generosità. E la generosità materiale pensare ai poveri, questo posso dare perché possano mangiare, perché si vestano queste cose, ha un’altra conseguenza: allarga il cuore e ti porta alla magnanimità”.

Generosità e consumismoGenerosità e consumismo

SAGGEZZE DI APHORISTIKON - Siamo ciò che crediamo di essere e il mondo ci appare come crediamo che sia (L. Bissett) - Bisogna vivere come si pensa, altrimenti si finirà di pensare come si è vissuto (P. Bouget) - Gran parte del progresso sta nella volontà di progredire (L. Seneca) - La vera rivoluzione deve cominciare dentro di noi (E.Che Guevara) - Diventa chi sei ! (F.Nietzsche) - L'istruzione è l'arma più potente per cambiare il mondo (n: Mandela) -E' criminale voler reprimere una guerra con un'altra guerra (J.Mujica) -