#225 - 1 settembre 2018
AAAAA ATTENZIONE - Amici lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 3 aprile, quando lascerà il posto al numero 260. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi alcune massime: "Nessun impero, anche se sembra eterno, può durare all’infinito" (Jacques Attali) "I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perché" (Mark Twain) "L'istruzione è l'arma più potente che puoi utilizzare per cambiare il mondo" (Nelson Mandela) "Io non posso insegnare niente a nessuno, io posso solo farli pensare" (Socrate) «La salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale: uniamo gli sforzi perché i servizi sanitari siano accessibili a tutti». Papa Francesco «Il grado di civiltà di una nazione non si misura solo sulla forza militare od economica, bensì nella capacità di assistere, accogliere, curare i più deboli, i sofferenti, i malati. Per questo il modo in cui i medici e il personale sanitario curano i bisognosi misura la grandezza della civiltà di una nazione e di un popolo». Alberto degli Entusiasti "Ogni mattina il mondo è un foglio di carta bianco e attende che i bambini, attratti dalla sua luminosità, vengano a impregnarlo dei loro colori" (Fabrizio Caramagna)
Piccoli Grandi Musei Italiani

"una cosa bella è una gioia per sempre" John Keats

San Pelagio. Due Carrare (Padova)

Museo dell'aria

di Alessandro Gentili

Museo dell'ariaMuseo dell'aria

Il Castello di San Pelagio si trova nel comune di Due Carrare, terra d'origine della celebre famiglia dei Carraresi, signori di Padova dal 1318 al 1405.
Dell'antico castello medievale è rimasta intatta solo la caratteristica torre merlata, mentre la parte abitativa è stata riadattata a villa attorno al 1775 dai conti Zaborra, che ancora oggi ne sono i proprietari. Conosciuto anche con la denominazione di Villa Zaborra, il castello è stato adibito nel 1980 a sede museale e offre anche spazi e servizi per eventi, grazie alla presenza di un rinomato ristorante e ben 6 sale congressi.

Museo dell'ariaMuseo dell'aria

Il castello, inoltre, è circondato da un bellissimo parco che si suddivide in giardino principale, giardino segreto, brolo, carpini centenari, peschiera e ghiacciaia. Le splendide rose inglesi rappresentano il punto di forza dei giardini, oltre all'affascinante vasca termale risalente al periodo romano, ritrovata in occasione di un lavoro di restauro.

Museo dell'ariaMuseo dell'aria

All'interno del castello è stato allestito il Museo dell'aria che conserva numerosissimi cimeli della storia del volo umano, dai progetti di Leonardo da Vinci alla conquista dello spazio negli ultimi decenni.
Per la qualità dei documenti storici e la presenza di veivoli autentici questo museo è un'autentica rarità; presenta, inoltre, la più importante collezione aeronautica d'Europa composta da circa 300 modelli di aerei, mongolfiere e dirigibili suddivisi in base al periodo storico di riferimento.

Museo dell'ariaMuseo dell'aria

Lo spazio è rappresentato dal prototipo della fantastica astronave chiamata Vela Solare, costruita dagli ingegneri dell'Università di Padova e dalle immagini della sonda spaziale Giotto.
La sezione più importante del museo è dedicata a Gabriele D'Annunzio, poichè il castello fu sede della Squadriglia Serenissima comandata dal poeta abruzzese, che proprio da qui partì il 9 agosto 1918 per la sua famosa impresa aerea su Vienna, dove lanciò i volantini per manifestare il suo pensiero politico.
Il percorso di visita include l'ingresso nelle stanze in cui D'Annunzio abitò per circa un anno, in cui sono esposte le divise militari e molti oggetti a lui appartenuti, una ricca documentazione fotografica e gli aerei della sua squadriglia.

Museo dell'ariaMuseo dell'aria

Quattrocento anni di storia della tecnica aviatoria sono offerti al visitatore, lungo un percorso che si snoda tra l'interno delle grandi sale del castello e il parco esterno. Le scuole possono accedere a diversi servizi didattici, mentre le famiglie hanno la possibilità di trascorrere una piacevole giornata tra cultura e relax.

AFORISMI - L'uomo che non ha sogni, non ha le ali per volare (C. Clay) - Da sempre in politica patrocinare la causa del povero è stato il mezzo più sicuro per arricchirsi (N. G. Davila) - Ciò che non giova all'alveare non giova neanche all'ape (Marco Aurelio) - Molti dei nostri uomini politici sono degli incapaci. I restanti sono capaci di tutto (B. Makeresko) - Qualunque imbecille può inventare e imporre tasse. ( M. Pantaleoni) - Il saggio, sdegna non di ridere, ma di deridere (A. Graf) - Il mondo è cominciato senza l'uomo, e finirà senza di lui (C. Levi Strauss) - L'impoverimento linguistico è, per un popolo, sintomo di decadenza (F. Collettini) - La natura non fa nulla di inutile (Aristotele) - L'oppresso che accetta l'oppressione, finisce per farsene complice (V. Hugo) - Serve un nuovo modo di pensare per superare i problemi creati da vecchi modi di pensare (E. Einstain) - Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi (W. Shakespeare)