#203 - 7 ottobre 2017
AAAA. ATTENZIONE - Cari Lettori, questo numero resterà  in rete fino alla mezzanotte di venerdi 2 ottobre quando cederà  il posto al n. 271. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora per voi ecco qualche massima: Meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio (O. Wilde) - Riesco a resistere a tutto tranne che alle tentazioni (O. Wilde) - Un banchiere è uno che vi presta l'ombrello quando c'è il sole e lo rivuole indietro appena comincia a piovere (M. Twain) - Il vantaggio di essere intelligente è che si può fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (W. Allen) - Sembra che io abbia una costituzione che non regge l'alcol e ancor meno l'idiozia e l'ignoranza (J.Kerouac) - Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza (A. Block) -
Humour (non sempre) per riflettere

Cronache cittadine

Amerigo - storie da utopia

Il delitto di Laura Palmerini

di Alessandro Gentili

Bentornata Laura! E’ così che succede in Italia. Tutti danno per spacciata una persona e poi, voilà, eccola ricomparire in scena, come se niente fosse.
Un po’ dimagrita, con gli occhiali a sventola come usano adesso, Laura è uscita da casa sua dopo un’assenza di quattro anni come se nulla fosse.
Beata incoscienza! Ma non è tutto! No, perché gli abitanti di Amerigo l’hanno salutata come se il giorno prima fosse stata lì, tra loro, viva e vegeta. Beh, viva e vegeta lo è sicuramente. Gli occhi di chi scrive l’hanno proprio vista, altrochè…

Vabbè. E mò? Niente, siamo in Italia, il vecchio si ricicla in uno pseudo-nuovo per trarre in inganno e continuare le malefatte. Dopotutto, che reato ha fatto Laura Palmerini? Uno dei tanti che vengono condonati giù a Roma, non credete? Vedremo in seguito che cosa il ritorno in vita (in strada) di Laura apporterà ad Amerigo e al paese stesso. Noi crediamo nulla di nuovo, come diligentemente ci insegna la tivvù dello Stato-Padrone.

ANTICA SAGGEZZA - Gli angeli lo chiamano piacere divino, i demoni sofferenza infernale, gli uomini amore. (H.Heine) - Pazzia d'amore? Pleonasmo! L'amore è già  in se una pazzia (H.Haine) - Nel bacio d'amore risiede il paradiso terrestre (Lord Byron) - Quando si comincia ad amare si inizia a vivere (M. de Scudery) - L'amore è la poesia dei sensi ( H. De Balzac) - Quando il potere dell'amore supererà  l'amore per il potere, sia avrà  la pace (J. Hendrix)