#196 - 24 giugno 2017
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte di venerdi 17 aprile, quando lascerà il posto al numero 261. BUONA LETTURA A TUTTI - Ora ecco per voi un po' di SATIRA - Nasciamo nudi, umidicci ed affamati. Poi le cose peggiorano - Chi non s ridere non è una persona seria (P. Caruso) - l'amore è la risposta ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande (W. Allen) - Ci sono persone che si sposano per un colpo di fulmine ed altre che rimangono single per un colpo di genio - Un giorno senza una risata è un giorno sprecato C. Chaplin) - "Il tempo aggiusta ogni cosa" Si sbrigasse non sono mica immortale! (F. Collettini) - Non muoverti, voglio dimenticarti proprio come sei (H. Youngman) - La differenza tra genialità e stupidità è che la genialità ha i suoi limiti (A. Einstein). -
Fumetto

Quasi uno specchio dell'odierna società

Dibbuk

di Giada Gentili

DibbukDibbuk

La vicenda è ambientata a Watts un violento quartiere di Los Angeles controllato da diverse bande di malavitosi sempre in guerra tra di loro.
In questo contesto vive il protagonista della storia, Norman un ragazzo di origine ebraica , molto suggestionato dai racconti cabalistici del nonno e molto innamorato di una bellissima ragazza di nome Amanda che dopo aver iniziato una relazione con lui, finisce nel giro sbagliato e lo lascia per uno spietato e potente capo di una gang.

DibbukDibbuk

A questo punto Norman chiederà aiuto a forze arcane pur di riconquistarla e salvarla da un destino segnato ed infelice.
Così entra in scena Dibbuk, l'eroe di questo fumetto, potente demone sanguinario e vendicativo che camminerà sulla terra lasciando dietro di sé una scia di sangue e dolore legandosi in modo indissolubile ai due ragazzi.
Dibbuk è una graphic novel del genere horror-fantasy, scritta da Andrea Cavaletto e disegnata da Luca Maresca.

DibbukDibbuk

Violento quartiere....città metropolitana....giro sbagliato....potente demone....mah, dicono che l'arte ritrae il Tempo in cui vive.
Certo che, a furia di vedere il mondo attraverso i mass media, ci sarebbe ben poco da sperare.
Forse è bene così e forse no. In questi casi, ognuno la vede a modo suo.
Le città, certamente, saranno sempre più invivibili, i giri sbagliati....aumenteranno e di demoni, il mondo ne è pieno.

DibbukDibbuk

Tuttavia mi sento di poter dire che l'altra metà della razza umana (i buoni, per capirci) esistono, eccome. Solo che occorre trovarli e non è facile. Si nascondono bene e si necessita di sensi sviluppati per individuarli.
Beh, qui termina il mio pistolotto settimanale.
Speriamo di incontrarci in una strada di una grande città, pulita, accogliente, silenziosa e poter guastare il tramonto di una sera di questa estate.

DibbukDibbuk

Non è coraggio senza pazienza, non è gioia senza fatica, non è forza senza dolcezza, senza umiltà non è gloria ( Nicolò Tommaseo) - Noi abbiamo una sola vita: se anche avessi fortuna, se anche raggiungessi la gloria, di certo sentirei di aver perduto la mia, se per un solo giorno smettessi di contemplare l'universo ( Marguerite Yourcenar) - Nel teatro la parola è doppiament glorificata: è scritta, come nelle pagine di Omero, ma è anche pronunciata, come avviene fra due persone al lavoro: non c'è niente di più bello (Pier Paolo Pasolini) - Con la costanza e con la perseveranza si arriva tutti ai grandi risultati attesi, che corrispondono non tanto alle vittorie in sé, quanto piuttosto alla progressiva scoperta dei nostri limiti (Gabriella Dorio) - La libertà dell'uomo è definitiva ed immediata, se così egli vuole: essa non dipende da vittorie esterne, ma interne (Paramhansa Yogananda).