#187 - 18 marzo 2017
AAAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo numero rimarrà  in rete fino alla mezzanotte del giorno 12 giugno quando lascerà  il posto al numero 265 - BUONA LETTURA A TUTTI - ORA, INSIEME... SORRISINI PER UN BREVE RELAX - "Cameriere, cos'ਠquesto insetto che fa il bagno nel mio bicchiere?" "Signore, qui si viene per bere e mangiare e non per studiare zoologia!" - "Cameriere, cosa avete di buono?" "La salute, signore: Grazie a Dio!" - Qual è il polpo più¹ veloce del mare? Il Polposition! - Un bambino nel passeggino piange e urla in modo irritante: Il padre che lo accompagna, ogni tanto dice: "stai buono Andrea! Stai calmo, Andrea, controllati! ...un tale vedendo la scena dice: "Complimenti, lei è molto paziente nel modo di educare e trattare il suo piccolo!" "Guardi, - risponde lui irritato - Andrea sono io!" - Un'anziana signora ad una bambina "Se continui a fare tutte quelle smorfie resterai brutta tutta la vita" E la bimba: "Allora lei non era mai stata avvertita?" - Qual è¨ il colmo per un giardiniere? Cogliere ...l'occasione - Qual è¨ il colmo per un aviatore? Cogliere una frase al volo - "Lasciami stare - si raccomanda il libro di matematica al dizionario - ho un sacco di problemi!".
Humour (non sempre) per riflettere

Cronache cittadine

Amerigo - storie da utopia

Il delitto di Laura Palmerini

142esima puntata

di Alessandro Gentili

"Anche tu sei stata un regno una volta, o vetusta Veio, e un aureo trono sorgeva nel tuo foro. Adesso tra le mura suona la buccina del pigro pastore, e si mietono i campi sulle ossa dei tuoi cittadini."

Questi versi di Properzio mi son tornati alla mente due sere fa mentre ragionavo sullo squallore della vita sociale, civile e politica di Amerigo, giorni, questi, che diverranno presto, prestissimo, foglie secche trascinate dalla Storia.

"Tanto clamore per nulla" scriveva il grande William S. Vedo le marionette di turno agitarsi sulla scena a combattere tra scissioni e privilegi, vedo gli ultimi ( gli umiliati e offesi) sempre più umiliati e offesi e le risa sarcastiche dei Potenti di turno. Poi ho visto pure il pischello Angeluccio, 13 anni, una vera peste, che s'aggirava tra i vicoli di Amerigo facendo pernacchie a tutti quelli che incontrava. I passanti, per carità, si sentivano oltraggiati e hanno sporto giusta querela. Poi ho rivisto Angeluccio andarsene per le alte conifere e far pascolare il suo gregge, infischiandosene della TV al Plasma, del tablet ultimo modello, delle vacanze al mare.
Pareva un angelo dell'Apocalisse venuto a ricordarci chissà che cosa...Scomparso Angeluccio sono finito al bar e lì, per fortuna, è tornato il sereno. Argomento?
Al tavolo 1 i ladrocini calcistici della Juventus, al tavolo 2 i nuovi inquisiti politici, al tavolo 3 la connivenza malavitosa tra politici e camorra.
Al gabinetto, chiusi come in conclave, gli orrori delle teorie gender.
Al banco del bar, tanto per tirarsi su il morale, gli affari privati sulle varie Isole famose.
M'è venuto in mente Angeluccio al pascolo con le sue pecorelle e mi son scolato un boccale di birra altamente alcolica. Scusate il poco ...humor.

ANTICA SAGGEZZA - Gli angeli lo chiamano piacere divino, i demoni sofferenza infernale, gli uomini amore. (H.Heine) - Pazzia d'amore? Pleonasmo! L'amore è già in se una pazzia (H.Haine) - Nel bacio d'amore risiede il paradiso terrestre (Lord Byron) - Quando si comincia ad amare si inizia a vivere (M. de Scudery) - L'amore è la poesia dei sensi ( H. De Balzac) - Quando il potere dell'amore supererà l'amore per il potere, sia avrà la pace (J. Hendrix)